Ultimi inserimenti
Home / Secondi piatti / Coniglio all’arrabbiata

Coniglio all’arrabbiata

Il coniglio all’arrabbiata è un gustoso secondo piatto molto semplice da cucinare ma al tempo stesso molto appetitoso.

Coniglio all'arrabbiata

Dosi per 4 persone
Tempo di preparazione: 10 ore
Tempo di cottura: 1 ora
Tempo complessivo: 11 ore
 

Coniglio all’arrabbiata: presentazione

Il coniglio all’arrabbiata è una pietanza succulenta, adatta per il pranzo della domenica.
Non c’è cacciatore, o contadino, che in Sicilia non conosca l’”Oryctolago cunicolo”, cioè il coniglio selvatico, di cui la terra di Sicilia è particolarmente ricca. In conseguenza di ciò, esso entra a buon diritto fra le carni più diffuse e apprezzate nella cucina siciliana. Sono tante infatti le ricette a base di questa carne bianca, soprattutto i secondi piatti, ma non solo, ché anche fra le ricette dei primi piatti possono annoverarsi specialità gustose a base di carne di coniglio.
La ricetta del coniglio all’arrabbiata è molto semplice da preparare, in quanto il condimento è costituito da un semplice trito di erbe aromatiche, mentre la cottura viene effettuata direttamente in forno. Oltre ad essere un alimento assai nutriente e leggero, il coniglio all’arrabbiata è anche relativamente economico ed è l’ideale per chi intende perdere peso senza rinunciare al gusto e ad un apporto proteico bilanciato.

Ingredienti:

1,2 kg coniglio selvatico (ma va bene anche quello d’allevamento)
70 g burro
2 spicchi d’aglio
rosmarino
salvia
olio extravergine di oliva
sale marino di Trapani
pepe nero macinato al momento

Coniglio all’arrabbiata: preparazione

Per preparare un ottimo piatto di coniglio all’arrabbiata occorre spellare, sventrare e lasciare ammollo una notte il coniglio in un bagno costituito per metà da vino rosso e per metà da acqua. Lavarlo poi più volte in acqua corrente, tagliarlo a pezzi e metterlo in una pirofila con olio extravergine di oliva, aglio, salvia, rosmarino, sale marino di Trapani e pepe nero rigorosamente macinato al momento.
Infornare a fuoco moderato, rivoltando spesso i pezzi di coniglio e bagnandoli con il loro sugo di cottura. A cottura ultimata servire il coniglio ben caldo in tavola accompagnandolo come contorno con patate al forno oppure con un gustoso purè di patate.

Coniglio all’arrabbiata: abbinamento

AbbinamentoSuggeriamo di abbinare il coniglio all’arrabbiata a un buon bicchiere di Contea di Sclafani Grillo, un vino spumante dal colore giallo più o meno intenso; dal profumo elegante fine e dal gusto strutturato e asciutto. Temperatura di servizio fra i 6 e gli 8 gradi.

Forse potrebbe interessarti...

Cosciotto di agnello al forno

Cosciotto di agnello al forno

Il cosciotto di maiale al forno è un secondo piatto semplice e tradizionale, da servire ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *