Ultimi inserimenti
Home / Secondi piatti / Coniglio in agrodolce alla siciliana

Coniglio in agrodolce alla siciliana

Il coniglio in agrodolce alla siciliana è un piatto della tradizione isolana dall’aroma e dal sapore decisamente invitanti.

Coniglio in agrodolce alla siciliana

Dosi per: 4 persone
Tempo di preparazione: 3 h:20 m
Tempo di cottura: 1 h:45 m
Tempo complessivo: 5 h:5 m
 

Coniglio in agrodolce alla siciliana: presentazione

Il coniglio in agrodolce alla siciliana è un piatto unico dal sapore decisamente ricco, tipicamente invernale. Per accompagnare il coniglio, il contorno ideale è il purè ma va bene qualsiasi altro contorno che preferite. La caratteristica del coniglio in agrodolce alla siciliana è la marinatura prolungata nel vino e negli aromi, che conferisce alla carne di coniglio un aroma intenso e caratteristico unitamente all’uso dell’aceto e dello zucchero caramellato. La preparazione del coniglio in agrodolce alla siciliana è abbastanza lunga, ma il risultato finale sarà un piatto raffinato e saporito.

Ingredienti:

1,2 kg coniglio
50 g lardo
un cucchiaino di estratto di carne
10 cipolline bianche
50 g pinoli
50 g uva sultanina
50 g zucchero semolato
un ciuffo di prezzemolo
0,5 l vino rosso
timo
alloro
chiodi di garofano
aceto di vino rosso
mezza cipolla
sale
pepe nero macinato al momento

Coniglio in agrodolce alla siciliana: preparazione

Per preparare il gustosissimo coniglio in agrodolce alla siciliana occorre innanzitutto pulire e tagliare a pezzi il coniglio, metterlo in una capiente insalatiera e farlo marinare per tre ore con il vino rosso, mezza cipolla tritata, il prezzemolo, il timo, l’alloro, due chiodi di garofano, le cipolline e il pepe nero macinato al momento.
Far rosolare il lardo e unire il coniglio scolato dalla marinata, bagnandolo con un po’ della stessa, facendo evaporare e così via sino a esaurimento.
Versare sulla carne l’estratto di carne sciolto in acqua tiepida, coprire e far cuocere a fuoco moderato.
Dieci minuti prima della fine della cottura, caramellare lo zucchero con un cucchiaio d’acqua, unire un po’ d’aceto di vino rosso e versare sul coniglio, assieme ai pinoli, all’uva sultanina e alle cipolline della marinata.
Finire di cuocere a tegame scoperto.
Il coniglio in agrodolce alla siciliana è un piatto che si gusta meglio se servito freddo.

Coniglio in agrodolce alla siciliana: abbinamento

AbbinamentoSuggeriamo di abbinare il coniglio in agrodolce a un buon bicchiere di Contea di Sclafani rosso novello, un vino fermo dal colore rubino più o meno intenso con riflessi violacei, odore fine e gradevole, gusto armonico e strutturato. Temperatura di servizio fra i 16 e i 18 gradi. Servire in calici ballon.

Forse potrebbe interessarti...

Cosciotto di agnello al forno

Cosciotto di agnello al forno

Il cosciotto di maiale al forno è un secondo piatto semplice e tradizionale, da servire ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *