Ultimi inserimenti
Home / Cibo da strada / Arancine di riso in bianco

Arancine di riso in bianco

Le arancine di riso in bianco sono una delle tantissime varianti di questa classica ricetta siciliana.

Arancine di riso in bianco

Dosi per: 4 persone
Tempo di preparazione: 45 minuti
Tempo di cottura: 30 minuti
Tempo complessivo: 1 h:15 m
 

Arancine di riso in bianco: presentazione

Come è noto, le arancine rientrano in quella categoria di preparazioni che sono un po’ il simbolo della tradizione gastronomica siciliana nel mondo. Le arancine possono essere preparate in diversi modi e diverse sono le varianti di questa saporita ricetta, in funzione soprattutto della zona dell’isola dove vengono preparate.

Ingredienti:

500 g riso
150 g tuma (o di pecorino primo sale)
1 cipollina
1 tazza di besciamella densa
4 uova
50 g caciocavallo grattugiato
1 bustina di zafferano
farina
pangrattato
olio extravergine di oliva
sale
pepe nero

Arancine di riso in bianco: preparazione

La preparazione della ricetta delle arancine di riso in bianco comincia col far soffriggere lo cipolla tritata molto finemente in un tegame con due cucchiai colmi di olio extravergine di oliva.
Quando la cipolla si sarà imbiondita, occorrerà unire un pizzico di sale e una generosa spolverata di pepe nero rigorosamente macinato al momento. Far insaporire per cinque minuti, quindi bagnare con mezza tazza d’acqua e cuocere a fiamma moderata per una ventina di minuti abbondanti.
Lessare il riso in acqua abbondantemente salata, scolarlo e trasferirlo in un’insalatiera. Condirlo con il caciocavallo grattugiato, un uovo battuto e lo zafferano sciolto in pochissima acqua calda. Lavorare bene il composto e farlo intiepidire.
Versare la salsa besciamella in una capiente terrina. Quando il riso si sarà raffreddato del tutto, prelevarne una cucchiaiata e riempire il palmo di una mano pressandolo leggermente creando così un indicavo al centro. Riempire la cavità con un cucchiaio di besciamella e con un po’ di dadini di formaggio primo sale; coprire con un altro riso e dare la forma di una piccola arancia.
Infarinare le arancine di riso in bianco, passarle nelle uova battute e impanarle. Friggere le piccole sfere in abbondante olio extravergine di oliva caldo, e, a frittura ultimata, rimuovere l’olio che dovesse risultare in eccesso con l’ausilio della carta assorbente.
Servire le arancine di riso in bianco ben calde per la consumazione.

Arancine di riso in bianco: abbinamento

AbbinamentoSuggeriamo di abbinare le arancine di riso in bianco a un buon bicchiere di Contea di Sclafani Nero d’Avola, uno squisito vino fermo di colore rubino con riflessi violacei. Il suo profumo è delicato, caratteristico e fruttato mentre il sapore è armonicamente corposo e asciutto. Un vino che si sposa in modo eccellente con questa preparazione esaltandone il gusto. Temperatura di servizio fra i 16 e i 18 gradi.

Arancine di riso in bianco: conservazione

Le arancine di riso in bianco possono essere conservate in frigo al massimo per un paio di giorni.
E’ però possibile congelarle nel caso in cui tutti gli ingredienti utilizzati siano freschi e non decongelati. In questo caso, per la preparazione, si dovranno friggere le arancine direttamente da congelate.

Forse potrebbe interessarti...

Crispelle con le acciughe

Crispelle con le acciughe

Le crispelle con le acciughe sono una specialità tipica del catanese. Dosi per: 4 persone ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *