Ultimi inserimenti
Home / Pane, pizze e focacce / Pizze imbottite con tuma

Pizze imbottite con tuma

Le pizze imbottite con tuma risultano molto golose e possono essere servite come snack, come antipasto prima della pizza o per l’aperitivo con un buon vino bianco siciliano.

Pizze imbottite con tuma

Dosi per: 4 persone
Tempo di preparazione: 1 ora
Tempo di cottura: 4 minuti
Tempo complessivo: 1 h:4 m
 

Pizze imbottite con tuma: presentazione

Le pizze imbottite con tuma riprendono, al loro interno, un condimento che costituisce una sorta di leit motiv della tradizione gastronomica siciliana, e cioè la combinazione di acciughe, tuma e pomodoro pelato.
Le pizze imbottite con tuma sono un antipasto saporito e non molto impegnativo, ideale per cominciare, insieme ad altri antipasti rustici, un pasto improntato sui piatti tipici della tradizione gastronomica dell’Isola del sole.

Ingredienti:

500 g farina
500 g patate lesse
35 g lievito di birra
5 acciughe salate
200 g tuma
5 pomodori maturi
latte
olio extravergine di oliva
sale

Pizze imbottite con tuma: preparazione

Per preparare le ghiotte pizze imbottite con tuma è necessario innanzitutto passare allo schiacciapatate le patate lesse e impastarle energicamente con la farina setacciata, il lievito sciolto in qualche cucchiaio di latte tiepido, il burro e un pizzico di sale.
Far lievitare la pasta per circa un’ora e mezza; quando questa avrà raddoppiato il suo volume, lavorarla per qualche minuto con le mani unte di olio, e, con l’ausilio di un mattarello, spianarla in una sfoglia sottile. Ritagliare quindi dei dischetti di circa 10 cm di diametro. In una ciotolina a parte mescolare le acciughe dissalate, diliscate e spezzettate unitamente alla tuma tagliata a pezzetti e ai pomodori pelati privati dei semi e tagliati a filetti. Aggiungere due cucchiai di olio extravergine di oliva e distribuire il condimento al centro dei dischetti di pasta.
Ripiegare i dischetti a mezzaluna; sigillare bene i bordi e far riposare le pizze imbottite per una decina di minuti abbondanti.
In un capiente tegame scaldare una sufficiente quantità di olio extravergine di oliva dove friggere le pizzette imbottite. Dopo la frittura, aiutandosi con della carta assorbente, rimuovere l’olio che dovesse risultare in eccesso e servire le pizze imbottite con tuma calde per la consumazione.

Pizze imbottite con tuma: abbinamento

AbbinamentoSuggeriamo di abbinare le pizze imbottite con tuma a un buon bicchiere di Contea di Sclafani Catarratto, un vino spumante dal colore giallo paglierino; dal profumo intenso tipico e dal gusto asciutto con retrogusto amarognolo. Temperatura di servizio fra i 6 e gli 8 gradi.

Pizze imbottite con tuma: come determinare la giusta temperatura dell’olio per la frittura?

A ogni frittura il suo olio. Questa è una regola che non sbaglia mai, ma in Sicilia, terra di grandissima produzione olearia, l’olio da sempre tradizionalmente utilizzato anche per le fritture è l’olio extravergine di oliva, ricco di sostanze antiossidanti.
Per realizzare una corretta frittura è necessario prestare attenzione a non superare il punto di fumo; il punto cioè oltre il quale alcune componenti dell’olio si decompongono al punto tale da divenire indigeste se non addirittura nocive.
Come fare a comprendere quando l’olio è pronto a ricevere le nostre pizze imbottite con tuma?
Questo video ci suggerisce un metodo piuttosto semplice quanto efficace…

Forse potrebbe interessarti...

Focaccia arrotolata con salsiccia e ricotta

Focaccia arrotolata con salsiccia e ricotta

La focaccia arrotolata con salsiccia e ricotta è una squisita preparazione da forno a base ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *