Ultimi inserimenti
Home / Secondi piatti / Timballo di verdure invernali

Timballo di verdure invernali

Il timballo di verdure invernali è un secondo piatto ricco e sostanzioso, ottimo per nutrirsi con gusto a vantaggio della propria salute.

Timballo di verdure invernali

Dosi per: 4 persone
Tempo di preparazione: 1 ora
Tempo di cottura: 1 h:15 m
Tempo complessivo: 2 h:15 m
 

Timballo di verdure invernali: presentazione

Il timballo di verdure invernali è una pietanza che possiede proprietà depurative e aiuta a regolarizzare le funzioni intestinali. Non è difficile da realizzare ma bisogna dedicare un po’ di tempo alla pulizia e preparazione delle verdure che dovranno essere rigorosamente fresche e selezionate con cura.
Il risultato ripagherà senza dubbio dell’impegno profuso: il timballo di verdure invernali è infatti un secondo piatto dal sapore delizioso, in grado di accontentare anche i palati più esigenti.

Ingredienti:

400 g farina
9 uova
1 tuorlo d’uovo
150 g burro
1 cucchiaio di zucchero semolato
300 g piselli sgranati
2 mazzetti asparagi selvatici
3 carciofi
50 g salsiccia secca
50 g pecorino (o caciocavallo) grattugiato
100 g primo sale
500 g funghi freschi
burro per lo stampo
olio extravergine di oliva
sale
pepe

Timballo di verdure invernali: preparazione

Per preparare il saporitissimo timballo di verdure invernali, occorre innanzitutto preparare la pasta. Setacciare quindi la farina formando la fontana sulla spianatoia. Rompere al centro un uovo, aggiungere un tuorlo, il burro ammorbidito e spezzettato, un pizzico di sale e due-tre cucchiai di acqua. Impastare con cura tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto sodo, incorporando dell’altra acqua se necessario. Quando la pasta avrà raggiunto la consistenza desiderata, avvolgerla in una pellicola trasparente e porla in frigorifero per circa un’ora.
Pulire gli asparagi, tagliarli in piccoli pezzetti e sbollentarli in acqua moderatamente salata.
Pulire i funghi e affettarli, privare i carciofi delle punte spinose, batterli sul piano di lavoro in maniera tale da aprirli e privarli della barba interna. Strofinarli con mezzo limone e tagliarli a spicchi.
Versare una discreta quantità di olio extravergine di oliva in una padella capiente e soffriggervi i funghi e i carciofi. Salarli, terminare la cottura e metterli da parte.
Lessare i piselli; scolarli e trasferirli in una insalatiera capiente dove uniremo gli asparagi, le verdure saltate, la salsiccia spezzettata e il formaggio primo sale tagliato a dadini.
Versarvi le uova battute con il formaggio pecorino grattugiato, un pizzico di sale e una generosa spolverata di pepe nero rigorosamente macinato al momento. Mescolare il composto amalgamandolo con cura.
Cacciare la pasta dal frigorifero e tagliarla in due porzioni, di cui una più grossa dell’altra; stenderla e quindi foderare, con un quella più larga, il fondo e i bordi di una teglia imburrata. Riempire la teglia con il composto di uova e verdure e coprire la parte superiore con la seconda sfoglia.
Sigillare per bene i bordi e cuocere in forno a 190° per 45 minuti.
Il timballo di verdure invernali potrà essere servito in tavola caldo o freddo per la consumazione.

Timballo di verdure invernali: abbinamento

AbbinamentoSuggeriamo di abbinare il timballo di verdure invernali a un buon bicchiere di Contea di Sclafani Sangiovese, un rosso dal sapore rotondo, armonico e asciutto che ben si sposa con questa preparazione. Temperatura di servizio fra i 16 e i 18 gradi.

Conservazione

Il timballo di verdure invernali può essere conservato in frigorifero in un contenitore ermetico, al massimo per un paio di giorni. In alternativa, il timballo di verdure invernali può essere congelato una volta cotto, serbandolo in un contenitore ermetico. Per farlo scongelare è consigliabile cacciarlo dal congelatore e metterlo in frigo la sera precedente e, una volta scongelato, farlo scaldare in forno per una ventina di minuti circa.

Forse potrebbe interessarti...

Cosciotto di agnello al forno

Cosciotto di agnello al forno

Il cosciotto di maiale al forno è un secondo piatto semplice e tradizionale, da servire ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *