Ultimi inserimenti
Home / Dolci e dessert / Braccialetto nicosiano

Braccialetto nicosiano

Il braccialetto nicosiano è un dolce tradizionale dell’ennese, vanto della città di Nicosia.

Braccialetto nicosiano

Dosi per 4 persone
Tempo di preparazione: 50 minuti
Tempo di cottura: 10 minuti
Tempo complessivo: 1 ora
 

Braccialetto nicosiano: presentazione

Dolce originario di Nicosia, importante centro dell’ennese, il braccialetto nicosiano è un dolce che assomiglia alla zeppola napoletana. Si tratta, nello specifico, di una ciambella fritta realizzata con un impasto affine a quello della pasta choux, quantunque più digeribile in quanto contenente più uova e senza lievito.
Il braccialetto nicosiano si prepara secondo tradizione per il periodo di Carnevale e per le festività natalizie e deve essere preparato con molta attenzione in quanto le uova vanno aggiunte a una a una nell’impasto e amalgamate con cura.

Quando l’impasto raggiungerà la consistenza dovuta, e dunque non sarà né troppo molle né troppo duro, con le mani unte di olio si darà forma a delle listarelle che successivamente si chiuderanno nei tipici braccialetti, per essere fritte nell’olio caldissimo. Il braccialetto nicosiano, a frittura terminata, verrà cosparso di zucchero e cannella e potrà essere servito per la consumazione.

Ingredienti:

500 ml acqua
400 g farina 00
6 uova
60 g strutto
60 g zucchero
olio di semi per friggere
cannella

Braccialetto nicosiano: preparazione

Per preparare il braccialetto nicosiano occorre innanzitutto portare a bollore l’acqua unitamente allo strutto e allo zucchero. Incorporare la farina passata al setaccio poco alla volta, rimestando continuamente per il tempo necessario, e cioè 5-10 minuti affinché il complesso di ingredienti assuma il colore della cera e si stacchi dalle pareti del tegame.

Depositare l’impasto in una ciotola, lasciarlo intiepidire e iniziare ad aggiungere un uovo intero per volta fino a ottenere un complesso di ingredienti compatto né troppo molle né troppo consistente. Quindi con le mani unte di olio dare la forma a dei bastoncini della dimensione di un dito e lunghi circa 10 cm e far combaciare le estremità dando la forma di ciambelle.

Tuffare i braccialetti nicosiani poco per volta in abbondante olio caldo a 170° C, rivoltandoli di tanto in tanto fino a farli gonfiare e far imbiondire da tutt’e due i lati, quindi depositarli sulla carta assorbente in modo tale da asciugare l’olio in eccesso.

Passare il braccialetto nicosiano nello zucchero semolato misto a cannella e servirlo caldo per la consumazione. In alternativa alla miscela di zucchero e cannella, il braccialetto nicosiano può essere servito inzuppato nel miele.

Braccialetto nicosiano: abbinamento

AbbinamentoSuggeriamo di abbinare i braccialetti nicosiani a un buon bicchiere di Moscato di Pantelleria Naturale, un vino fermo dal colore da giallo dorato all’ambrato; dal profumo tipico fragrante e dal sapore aromatico, tipico e dolce. Temperatura di servizio fra gli 8 e i 10 gradi.

Forse potrebbe interessarti...

Biscotti bersaglieri

Biscotti bersaglieri

I biscotti bersaglieri sono una preparazione dolciaria classica dell’autunno in Sicilia, preparati per la precisione ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *