Panini di cena messinesi

Home » Panini di cena messinesi

I panini di cena messinesi sono una tipica ricetta siciliana che si prepara tradizionalmente per il periodo Pasquale.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 10 persone
  • Tempo di preparazione: 30 minuti più il tempo di lievitazione dell’impasto.
  • Tempo di cottura: 15 minuti
  • Complessivamente: 45 minuti

Presentazione

Fra le preparazioni specificatamente appartenenti alla tradizione gastronomica messinese del periodo pasquale possiamo trovare i panini di cena, una sorta di morbida brioche speziata ricoperta di sesamo.

La ricetta si presta a molteplici variazioni; ogni famiglia prepara infatti questi panini a modo suo, equilibrando gli ingredienti in modo differente rispetto agli altri.

Un prodotto da forno che si adatta alle stagionalità, alle zone di origine e alle materie prime a disposizione dello chef.

L’impasto dei panini di cena è piuttosto soffice e speziato, grazie all’impiego dello strutto e all’aroma apportato dai chiodi di garofano e dalla cannella.

I panini di cena messinesi si possono gustare da soli ma sono anche squisiti se accompagnati con delle creme dolci o addirittura con cibi salati, come ad esempio i salumi.

Seguite la ricetta che ci ha inviato il nostro amico Lillo Zagami che ci segue dalla Germania ma che è originario della città dello Stretto e preparate con noi i panini di cena messinesi!

Se amate i prodotti da forno siciliani, lasciatevi stimolare dalle nostre idee. Potrete spaziare da una ricetta come le sciovate cunzate marsalesi, a una ricetta come i cabbuci passando per la vasteḍḍa condita con la ricotta.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare i panini di cena messinesi

Preparazione dei panini di cena messinesi

Per preparare i gustosi panini di cena messinesi, è necessario innanzitutto passare al setaccio le due farine. Collocarle quindi sul piano di lavoro e dare forma alla classica fontana.

Versarvi al centro il lievito, sciolto in un poco di acqua tiepida unitamente allo zucchero. 

Incorporare lo strutto ammorbidito a temperatura ambiente, le gocce di essenza di chiodi di garofano, la cannella in polvere, un pizzico di sale e un uovo. 

Impastare meticolosamente il tutto aggiungendo acqua tiepida fino a ricavare una pasta soffice ma non appiccicosa. Nel momento in cui l’impasto sarà pronto, formare una palla, avvolgerla in un panno pulito e far lievitare per un’oretta. 

Trascorso questo lasso di tempo, riprendere l’impasto e dare forma a un filone, poi suddividerlo in pezzi di circa 80 g ciascuno. 

Con questi pezzi modellare dei piccoli panini rotondi e lasciarli lievitare per un’altra mezz’oretta.

Quando la lievitazione sarà completata, spennellare la superficie dei panini con l’uovo sbattuto unitamente al latte. Passare la parte superiore di ogni panino sulla carta da forno ricoperta di semi di sesamo (giuggiulena). 

Quando i panini saranno coperti di abbondante giuggiulena, disporli su una leccarda ricoperta da carta da forno e infornare in forno preriscaldato a 220 gradi per un quarto d’ora.

A cottura ultimata, far raffreddare i panini di cena messinesi e servirli infine per la consumazione.

Secondo le proprie preferenze, i panini di cena possono essere consumati da soli oppure abbinandoli con una crema dolce, come per esempio una crema spalmabile alla nocciola, oppure con degli ottimi salumi.

Abbinamento

Abbinamento

Se gustati da soli senza accompagnamento, suggeriamo di accompagnare i panini di cena messinesi a un buon bicchiere di Contea di Sclafani bianco.

Si tratta, in particolare, di un un vino spumante dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, dal profumo gradevole, fine ed elegante e dal sapore sapido, delicato, armonico e asciutto.

Temperatura di servizio generalmente fra i 6 e gli 8 gradi.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.