Paté di capperi di Pantelleria

Paté di capperi di Pantelleria
Home » Paté di capperi di Pantelleria

Il paté di capperi di Pantelleria è una deliziosa salsa ideale per condire numerose preparazioni, sia a base di carne, sia a base di pesce.

Dosi e tempo di preparazione

  • Dosi per: 4 persone
  • Tempo di preparazione: 30 minuti

Presentazione

I capperi di Pantelleria sono capperi di qualità superiore che si producono per l’appunto nell’isola fra la Sicilia e la Tunisia, ideali per preparare il celebre paté di capperi di Pantelleria.

E’ la natura vulcanica del suolo pantesco a conferire soprattutto ai capperi un aroma particolare che non è riscontrabile in nessun altro cappero prodotto altrove nel mondo

L’uso dei capperi è fondamentalmente quello di insaporitore di numerosissime preparazioni.

Inoltre le foglie più giovani della pianta del cappero, dopo essere state cotte, possono essere consumate in insalata.

Presentiamo qui la ricetta del delizioso paté di capperi di Pantelleria.

Un paté utile per aromatizzare tartare di pesce, di carne o sughi di pomodoro e buonissimo da gustare spalmato su una bruschetta calda.

Se vi interessano le salse siciliane, fatevi invogliare dalle nostre proposte. Potrete navigare da una ricetta come la salsa di San Bernardo, a una ricetta come xx paté di aglio e pomodori secchi passando per il ragù di tritato e piselli alla siciliana.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare il paté di capperi di Pantelleria

Preparazione del paté di capperi di Pantelleria

Per preparare il paté di capperi di Pantelleria occorre innanzitutto lavare i bottoni fiorali sotto l’acqua corrente e lasciarli a bagno per un paio d’ore in acqua e aceto.

Trascorso questo lasso di tempo, con l’ausilio di un colino, sgocciolare per bene i capperi e porli quindi su una tavola di legno per essere sminuzzati.

Con l’ausilio della mezzaluna tritare finemente i capperi e depositarli in una ciotola unendo olio extra vergine di oliva di qualità superiore e lo spicchio d’aglio anch’esso tritato alquanto finemente.

Rimestare infine il composto in modo da amalgamarlo per bene. Lasciare riposare poi il paté di capperi di Pantelleria ricoperto con l’olio per un paio d’ore prima di utilizzarlo per la consumazione.

Conservazione

Il paté di capperi di Pantelleria può essere conservato in frigorifero per un paio di settimane coperto da olio. Ne sconsigliamo, in ogni caso, la congelazione.

Per quel che concerne invece la conservazione dopo la raccolta, i capperi vengono lasciati all’ombra ad appassire per un periodo di 24 ore, per poi essere conservati sotto sale, sottaceto o sottolio.