Carote

Carote
Home » Carote

Panoramica

La carota è una pianta che possiede numerose proprietà benefiche per la salute. Ricche di antiossidanti, amiche della pelle e della vista, le carote offrono numerosi altri benefici. Vediamo insieme le proprietà delle carote.

La pianta della carota ha origine nelle zone temperate europee e il suo nome scientifico è daucus carota.

La pianta appartiene alla famiglia delle ombrellifere; questa denominazione deriva dalla circostanza che questo genere di piante sviluppano delle infiorescenze a forma di ombrello.

A questa famiglia appartengono anche altre piante largamente utilizzate nella gastronomia siciliana come il sedano, il finocchio e il prezzemolo.

Il tipo di carota utilizzato in Sicilia è quello di colore arancione; ne esistono però di svariati colori, come per esempio il giallo, il viola, il rosso e il bianco.

La coltivazione delle carote affonda le sue radici nella notte dei tempi e originariamente le carote coltivate erano quelle viola. Soltanto nel diciottesimo secolo nei Paesi Bassi furono selezionate quelle arancioni.

Come quasi tutte gli ortaggi e svariati tipi di frutta, le carote sono disponibili ormai tutto l’anno. Normalmente, però, il periodo migliore per la semina è la primavera mentre quello del raccolto corrisponde ai due o tre mesi successivi, dunque in estate.

Valori nutritivi

Le carote sono composte in larghissima parte da acqua. Contengono carboidrati, fibre e in misura minore anche proteine. E’ inoltre una radice completamente priva di colesterolo.

Proprietà e benefici

Le sostanze nutrienti della carota sono piuttosto utili per il benessere della vista, della pelle, dell’apparato digerente e del cuore.

Le carote contengono inoltre alti livelli di beta carotene, che è un pigmento naturale dal quale peraltro la pianta trae il proprio nome.

Il beta carotene è un potente antiossidante molto utile nel contrasto della produzione di radicali liberi e dunque molto utile per prevenire l’invecchiamento cellulare. Il beta carotene viene peraltro convertito in vitamina A, una vitamina molto importante per esempio per il differenziamento delle cellule durante lo sviluppo dell’embrione oltre che alquanto utile per la vista, per lo sviluppo delle ossa e per la regolazione della funzionalità testicolare e ovarica.

Passiamo adesso in rassegna in modo più approfondito i benefici che apportano le carote al nostro organismo.

Benefici per l’apparato cardiovascolare

Il beta carotene, unitamente ai carotenoidi, agli acidi idrossicinnamici e alle antocianidine svolgono una funzione protettiva delle arterie contro i danni ossidativi. Alcuni studi hanno accertato che le carote svolgono questo effetto benefico grazie all’azione antiossidante svolta da questo complesso di sostanze antiossidanti.

Alto contenuto di vitamine e sali minerali

Le carote contengono, oltre ai benefici antiossidanti sopra elencati, anche ottime quantità si sali minerali come rame, manganese e potassio. Inoltre, esse forniscono un eccellente apporto di vitamina K, vitamine B6, vitamina C e biotina.

Un ortaggio dietetico

Le carote sono una fonte di apporto calorico piuttosto basso e sono ideali per chi deve seguire una dieta ipocalorica. La buona presenza di fibre, in tal senso, è molto di aiuto perché contribuisce ad accrescere il senso di sazietà.

Benefici per l’apparato digerente

Le fibre e i composti antiossidanti svolgono congiuntamente un’azione protettiva sulla mucosa del tratto digerente, diminuendo il rischio di insorgenza di tumore al colon.

Benefici per la vista

Il buon contenuto di vitamina A fa sì che questo ortaggio sia un ottimo alleato della vista, in quanto aiuta a proteggere la cornea e la retina, abbassando il rischio di insorgenza di degenerazione maculare.

Benefici per la pelle

Le carote, grazie al loro contenuto di alfa e beta carotene, favoriscono l’abbronzatura esercitando nel contempo un’azione fotoprotettiva sulla pelle.

Come scegliere le carote e come utilizzarle

Il momento della spesa al mercato è cruciale, e come per ogni altro acquisto alimentare occorre prestare particolare attenzione.

In primo luogo occorre accertarsi che le carote siano dure e che abbiano la superficie liscia e un colore brillante, segno questo che sono state raccolte da poco tempo.

Le carote possono tranquillamente essere conservate in frigorifero, avendo l’accortezza di proteggerle con una busta per alimenti o con della carta assorbente, in modo tale da preservarne l’umidità.

Il modo migliore per consumare le carote e trarre il massimo dei loro benefici è mangiarle crude, o da sole oppure in insalata. La cottura, infatti, danneggia alcune componenti sebbene il beta carotene non venga intaccato dalle alte temperature.

Il metodo di cottura più indicato per trarre i benefici maggiori da questo formidabile ortaggio è la cottura al vapore, la quale favorisce particolarmente l’assimilazione del beta carotene da parte dell’organismo.

Controindicazioni delle carote

Il consumo di carote non ha particolari controindicazioni, anzi è fortemente consigliato al punto tale che le carote costituiscono uno degli elementi fondamentali della dieta di svezzamento dei bimbi piccoli.

Un consumo eccessivo di carote, che vada quindi oltre il mezzo chilo quotidiano, potrebbe ingenerare l’insorgenza di carotenosi, una condizione che consiste nell’accumulo eccessivo di beta carotene nella pelle che a sua volta scatena la formazione di un colorito giallastro della pelle. Si tratta comunque di una condizione assolutamente innocua e del tutto reversibile limitando semplicemente il consumo eccessivo di carote.