Pepe nero

Pepe nero
Home » Pepe nero

Panoramica

​​Il pepe nero è una spezia che si ottiene dall’essiccamento delle bacche di una pianta che cresce nelle zone tropicali del pianeta.

La pianta, che appartiene alla famiglia delle piperacee, è un piccolo alberello rampicante che produce bacche di conformazione tondeggiante.

Le bacche subiscono svariati cambiamenti di colorazione durante tutte le fasi della maturazione, partendo dal verde al marrone passando per il rosso. 

Il pepe è l’aroma più usato al mondo e si distingue per la sua fragranza piccante causata dalla piperina.

Il pepe è disponibile in diverse varietà: bianco, nero, verde, rosa, rosso.

La varietà più usata nell’ambito della cucina siciliana è il pepe nero e si tratta di una varietà che presenta un sapore piuttosto piccante.

La bacca si raccoglie a metà maturazione, quando è ancora rossa e diventa nera mediante il procedimento di essiccazione.

Uso del pepe nero

L’utilizzo del pepe in cucina è piuttosto comune.

E’ possibile trovare il pepe praticamente su ogni tavola del mondo, solitamente insieme ad altri diffusi condimenti quali, ad esempio, l’olio, il sale e l’aceto.

Adoperato per dare sapore a ricette a base di carne (agnello al forno con patate), di mare (zuppa di cozze alla siciliana, carpaccio di pesce spada marinato),  di verdure (torta di carciofi e patate), ma anche nell’ambito della produzione dei salumi, il pepe si suole frantumare per dare maggior gusto e piccantezza. 

Ovviamente, le ricette che abbiamo appena citato, sono soltanto degli esempi delle centinaia e centinaia di pietanze dove il pepe nero fa da protagonista.

Consigli per l’acquisto

Consigliamo di acquistare il pepe nero a bacche intere da macinarsi sempre al momento dell’utilizzo.

Ciò affinché l’aroma possa sprigionarsi e conferire pienamente alla pietanza il suo gusto e la sua fragranza. 

Diversamente, conservando il pepe già macinato, tale gusto e tale fragranza si perderebbero nel tempo.

Conservazione del pepe nero

L’unica accortezza che ci sentiamo di suggerire è quella di conservare il pepe ermeticamente chiuso nel suo contenitore.

Solitamente, i barattolini nei quali si commercializza si prestano benissimo a tale scopo.

Effetti sull’organismo

Il pepe nero è un buon antibatterico. Allo stesso tempo esso contiene alcuni sali minerali quali calcio, fosforo e potassio.

Tuttavia il pepe nero è in grado di irritare la mucosa gastrica.

Per questo motivo è sconsigliabile l’assunzione a soggetti che soffrono di patologie gastriche quali, ad esempio, la gastrite o il reflusso gastroesofageo.