Marmellata di arance

Marmellata di arance
Home » Marmellata di arance

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

La marmellata di arance è una squisita marmellata preparata con uno dei frutti simbolo della Sicilia.

Dosi per: 4 persone

Marmellata di arance: presentazione

Realizzare la marmellata di arance, una conserva fra le più deliziose fra quelle tipiche dell’Isola del Sole, è d’obbligo se siete amanti dei sapori più eleganti e avete voglia di colpire i vostri ospiti con una conserva dal gusto delicato e convincente.

L’arancia è uno dei frutti più coltivati in Sicilia, quasi da rappresentare un simbolo, come detto, di questa meravigliosa terra.

Si tratta di un frutto ricco di vitamine (soprattutto di vitamina C) ed è un vero e proprio toccasana per la nostra salute grazie a suoi molteplici effetti benefici sull’organismo.

E’ infatti un ottimo antiossidante, favorisce la digestione alleviando di stomaco, è depurativa e stimola l’attività cerebrale.

La marmellata di arance si gusta al meglio spalmata assieme al burro sulle fette di pane caldo ovvero può essere utilizzata come ingrediente per realizzare crostate e squisiti biscotti e pasticcini.

Ingredienti:

2 kg arance non trattate
La buccia di sei di arance non trattate
700 g zucchero semolato
Pectina per confetture

Marmellata di arance: preparazione

Per preparare la squisita marmellata di arance occorre innanzitutto pulire con cura gli agrumi e asciugarli con una pezza pulita.

Quindi, con l’ausilio di un pelapatate, grattare la superficie di sei arance prestando attenzione a non tirar via anche la parte bianca. Farle a pezzi e posarle temporaneamente in un contenitore.

Successivamente lavorare le arance privandole di tutta la buccia esterna, della parte bianca e degli ossicini.

Farle a pezzi e incorporarle insieme alle bucce fino ad arrivare al peso designato negli ingredienti.

Nel frattempo sterilizzare i barattoli di vetro destinati a contenere la marmellata una volta che sarà pronta.

Porre le arance con le bucce in un tegame capiente, portare a ebollizione la pectina con lo zucchero e aggregare il composto freddo alle arance.

Accendere la fiamma e portare a bollore.

Quando il tutto sarà ben incorporato frullare grossolanamente con un frullatore a immersione il composto fino al momento in cui le arance e le bucce siano ben spezzettate.

A questo punto, togliere il tegame dal fuoco ed eliminare la schiuma che eventualmente si sarà formata.

Scodellare un cucchiaino di liquido in un piattino, farlo intiepidire e controllarne la densità.

Se la marmellata ha la consistenza desiderata mettere nuovamente la pentola sul fuoco, riportare a bollore e depositare la marmellata ancora caldissima nei vasi sterilizzati.

Pulire quindi con cura i bordi dei barattoli, chiuderli con i tappi senza però stringere troppo e capovolgerli immediatamente.

Lasciarli capovolti per almeno 15 minuti, quindi rigirarli e accertarsi che sia avvenuto il sottovuoto per poi lasciarli raffreddare in un luogo fresco.