Pomodori secchi

Pomodori secchi
Home » Pomodori secchi

I pomodori secchi sono fra le conserve più tipiche della tradizione culinaria siciliana.

Dosi e tempo di preparazione

  • Dosi per: più persone
  • Tempo di preparazione: 36 ore

Presentazione

La Sicilia è famosa per la sua produzione di ortaggi di qualità, e fra questi spiccano, naturalmente, i pomodori.

Nel pieno del solleone mediterraneo, tra la seconda metà di luglio e la prima decade di agosto, le massaie siciliane iniziano a preparare i pomodori secchi, utilizzando il prodotto già raccolto nelle prime ore della giornata.

In questo periodo, bastano soltanto 4 – 5 giorni di esposizione al sole per ottenere una perfetta essiccazione.

Il risultato è un prodotto squisito che si conserva nei barattoli di vetro per essere utilizzato come antipasto oppure per condire altre preparazioni.

Il pomodoro è un fantastico ortaggio fonte di mille caratteristiche positive per il nostro organismo.

Per cominciare, i pomodori contengono molta vitamina C e sali minerali e hanno pochissime calorie.

Sono poi ritenuti un vero e proprio rimedio naturale per il muscolo cardiaco in quanto prevengono il pericolo di incorrere in gravi patologie e abbassano i livelli di colesterolo nel sangue.

Rossi, profumati e dal gusto corposo: i pomodori sono anima dell’estate, l’ingrediente che dà gusto a tutto, il tocco insostituibile di ogni insalata.

Ancora di più se fatti asciugare e usati per condire una crema, un mix di verdure, o come ingrediente di un pesto alternativo.

I pomodori secchi si prestano a mille utilizzi e costituiscono un modo per prolungare nel tempo la gradevolezza di questo frutto della natura.

Se amate le conserve siciliane, fatevi ispirare dalle nostre proposte. Potrete navigare da una ricetta come l’estratto di pomodoro (strattu), a una ricetta come la marmellata di arance.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare i pomodori secchi

Preparazione dei pomodori secchi

Per preparare i pomodori secchi occorre innanzitutto lavare accuratamente gli ortaggi e asciugarli per bene. Dividerli poi a metà e porli su una stuoia con il taglio rivolto all’insù. Cospargerli di sale e metterli al sole a seccare per alcuni giorni.

I pomodori secchi saranno pronti quando avranno assunto un bel colore scuro. Ricordarsi di metterli al riparo durante la notte.

Quando i pomodori secchi saranno pronti, si conserveranno nei barattoli di vetro, che in lingua siciliana si indicano con il nome di burnìe.

I pomodori saranno dunque stipati nel barattolo che sarà a sua volta riempito di olio extravergine di oliva.

Sui pomodori si dovranno disporre 2 – 3 foglio di alloro che conferiranno alla conserva un aroma molto delicato.

Teniamo a mente che è opportuno aspettare un giorno prima di chiudere i barattoli, per dar modo ai pomodori secchi di assestarsi bene. Per facilitare questa operazione, si può battere leggermente il barattolo sul tavolo.

Dopo un paio di giorni, controllare il livello dell’olio e aggiungerne altro, se necessario.

Talvolta, per insaporire ulteriormente la conserva, si aggiunge anche un pizzico di origano.