Prezzemolo

Prezzemolo

Panoramica

Il prezzemolo, erba dal caratteristico aroma, è una pianta appartenente alla famiglia delle Apiaceae.

E’ un’erba ricca di vitamine e di sali minerali, che proteggono le ossa e i capelli e compiono un’azione diuretica e regolatrice della pressione sanguigna.

Se ne adoperano le foglie come erba aromatica.

Stagionalità

Il prezzemolo si trova in commercio tutto l’anno.

Varietà di prezzemolo

Vi sono fondamentalmente due varietà di prezzemolo, che si distinguono fra di loro per la conformazione delle foglie:

  • Petroselinum hortese: è la varietà più comune, contraddistinto da foglie minute di colore scuro e dall’odore deciso.
  • Petroselinum crispum: come si comprende dal nome scientifico, questa specie si contraddistingue per le sue foglie ricce.

Come pulire il prezzemolo

Il prezzemolo deve essere lavato sotto l’acqua corrente. 

Uso in cucina

In cucina troviamo il prezzemolo in numerosissime ricette: infatti questa erba ha un fragranza che si presta ad abbinare cibi diversi e a dare loro sapore.

Da questo suo elemento distintivo si è dedotta la celebre massima: “essere ovunque come il prezzemolo” che in lingua siciliana si può tradurre come “essiri pitrusino di ogni minestra“.

Squisito se accompagnato all’aglio, è particolarmente adatto per secondi a base di pesce, come pure per primi piatti con molluschi e crostacei (busiate col sugo di polpo, risotto alla marinara e molti altri) o per una semplice pasta con aglio, olio e peperoncino. Il prezzemolo è adoperato pure in ricette di carne e salse come l’agliata o lo zogghiu.

Per mantenere immutato l’odore, va consumato crudo, e per questo motivo deve essere aggiunto solo a fine cottura.

Consigli per l’acquisto

E’ preferibile comprare il prodotto con foglie di un bella colorazione verde olivastro e lucente.

Conservazione del prezzemolo

Il prezzemolo è un’erba facilmente deperibile che si conserva in frigo, nello scompartimento della frutta e verdura, per massimo un paio di giorni.

Per custodirlo fresco più a lungo si può immergere nell’acqua e tenerlo a bagno in un recipiente.

È anche possibile coltivare una piantina sul terrazzino o sulla soglia della finestra, in modo da averlo sempre a disposizione.