Biscotti di San Martino

Biscotti di San Martino
Home » Biscotti di San Martino

I biscotti di San Martino sono dei dolci siciliani preparati per la festività di San Martino, l’11 novembre.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 8 persone
  • Tempo di preparazione: 45 minuti
  • Tempo di cottura: 45 minuti
  • Complessivamente: 1h 30m

Presentazione

I biscotti di San Martino si preparano in occasione del giorno consacrato alla celebrazione del Santo Vescovo di Tours in ogni angolo dell’isola.

Questi biscotti ovviamente, hanno diverse varianti, a seconda delle zone in cui ci si trova.

A Palermo si contano, per esempio, ben tre versioni: la prima è quella semplice, la seconda prevede l’uso della marmellata e la terza la crema di ricotta.

In queste ultime due versioni, il biscotto può essere poi ricoperto con della glassa di zucchero, decorato con la stessa con disegni e riccioli vari e sormontato da confetti, caramelle e fiorellini di pasta reale.

I biscotti di San Martino, nella tradizione siciliana, sono consumati in modo particolare: ciascun commensale dispone infatti di un bicchiere di moscato di Pantelleria in cui intingerà il proprio biscotto per renderlo più morbido e gustoso.

Se adorate i dolci, lasciatevi ispirare dalle nostre idee. Potrete spaziare da una ricetta come la pignolata messinese, a una ricetta come i biscotti bersaglieri passando per i mustazzoli all’arancia.

Altre ricette gustose

Ingredienti

  • 800 g farina
  • 200 g zucchero
  • 120 g strutto
  • 40 g lievito di birra
  • semi di finocchio
  • cannella in polvere

Preparazione

Per preparare i biscotti di San Martino, occorre innanzitutto comporre una pasta fatta di zucchero, farina, semi di finocchio, strutto, una presa di cannella e il lievito precedentemente disciolto in un po’ di acqua tiepida.

Tagliarla e pezzetti e allungare ciascuno di questi in cilindretti che dovranno essere avvolti a spirale.

Disporre i biscotti in una teglia imburrata e cuocere in forno preriscaldato a 200° fin quando non saranno ben cotti, tenendo presente che dovranno risultare secchi e duri.

Questa è la ricetta dei biscotti di San Martino duri, quelli da consumarsi intinti nel moscato di Pantelleria.

Per preparare invece la versione più morbida da farcire con la marmellata o la crema di ricotta (denominata “biscotto rasco”), bisogna invece cacciare i biscotti dal forno quando saranno cotti, ma ancora chiari e quindi morbidi all’interno.

Tagliare quindi la parte superiore del biscotto al fine di potere scavare l’interno e poi lasciare raffreddare.

Bagnare con un poco liquore e riempire di crema di ricotta.

Rimettere la parte superiore precedentemente tagliata sul biscotto, spolverare con zucchero a velo e servire per la consumazione.

Abbinamento

Abbinamento

Come detto, i biscotti di San Martino si consumano intingendoli in un buon bicchiere di Moscato di Pantelleria Liquoroso.

Si tratta, in particolare, di un vino fermo dal colore giallo dorato, dal profumo tipico fragrante e dal sapore aromatico, tipico e dolce.

Temperatura di servizio fra gli 8 e i 10 gradi.