Cartocci siciliani (macallè)

Cartocci siciliani o macallè
Home » Cartocci siciliani (macallè)

cartocci siciliani o macallè sono un dolce peculiare appartenente alla tradizione pasticciera siciliana a base di crema di ricotta.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 8 cartocci
  • Tempo di preparazione: 1h 10m più i tempi di lievitazione
  • Tempo di cottura: 30 minuti
  • Complessivamente: 1h 40m

Presentazione

Realizzare i cartocci siciliani o macallè, squisiti dolci a base di crema di ricotta, è d’obbligo se siete amanti dei dolci tradizionali siciliani e vi va di stupire i vostri invitati a tavola.

Ci riferiamo a un dolce davvero classico della pasticceria siciliana, conosciuto e amato in tutta l’isola.

Con pochi ingredienti preparerete i cartocci siciliani o macallè, una preparazione perfetta da gustare per chiudere in bellezza il pranzo della domenica o un’allegra cena tra amici.

cartocci siciliani, conosciuti pure con il nome di macallè, sono soffici paste brioches fritte, analoghe per aspetto ai cannoli e ai cialdoni.

Anche i cartocci sono farciti con crema di ricotta impreziosita con gocce di cioccolato e si trovano in ogni bar, pasticceria e panificio che si rispetti.

Si tratta di un dolce che si gusta prevalentemente a colazione ed è ripieno, come detto, di una squisita crema fatta con ricotta condita con zucchero e gocce di cioccolato fondente.

La ricotta di pecora è uno degli ingredienti principali della cucina e della pasticcieria siciliana, essa trova grande diffusione in molteplici ricette, sia inerenti a pietanze dolci sia a pietanze salate.

Dal punto di vistra nutrizionale, la ricotta è un prodotto abbastanza povero di calorie, digeribile con estrema facilità e pieno di proteine a elevato valore biologico, calcio e diversi utilissimi minerali per il nostro metabolismo.

Preparare i cartocci siciliani richiede un po’ di sforzo in quanto la lavorazione della pasta è abbastanza impegnativa. Bisogna poi dotarsi dei cilindretti metallici attorno ai quali avvolgere la pasta prima di friggerla, un po’ come avviene per i cannoli.

Il risultato finale compensa però gli sforzi, i macallè sono infatti un dolce squisito, in grado di soddisfare grandi e piccini.

Lasciatevi guidare passaggio dopo passaggio dalle istruzioni forniteci da Osvaldo Russotto e preparate con noi i cartocci siciliani o macallè.

Se amate i dolci siciliani, lasciatevi ispirare dalle nostre proposte. Potrete spaziare da una ricetta come i biscotti di Monreale, a una ricetta come le paste all’antica di Montelepre passando per la ciambella ripiena.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare i cartocci siciliani o macallè

Per la pasta

  • 500 g farina manitoba
  • 250 ml latte
  • 50 g strutto
  • 50 g zucchero
  • 25 g lievito di birra fresco
  • un uovo
  • sale
  • acqua
  • olio di semi per friggere

Per la crema di ricotta

  • 400 g ricotta di pecora
  • 200 g zucchero semolato
  • 100 g gocce di cioccolato fondente
  • mezza bustina di vanillina

Per guarnire

Preparazione dei cartocci siciliani o macallè

Per la crema di ricotta

Per preparare gli squisiti macallè occorre innanzitutto preparare la crema di ricotta.

Porre quindi la ricotta di pecora a colare in un piccolo scolapasta a maglie strette e sistemarla in frigo fino a quando non avrà ceduto il siero.

Il passo successivo consiste nello stacciarla, incorporarla quindi per bene in una zuppiera unitamente allo zucchero e alla vanillina e aggregare le gocce di cioccolato.

Per la pasta dei cartocci siciliani

Mescolare in una zuppiera la farina stacciata, lo zucchero, il sale e lo strutto (a temperatura ambiente), poi aggiungere il lievito di birra diluito in poca acqua tiepida e amalgamare aggiungendo il latte a poco a poco fino a ricavare una pasta soffice e uniforme.

Aggregare poi un uovo sbattuto e seguitare a manipolare energicamente, aggiungendo ancora, se dovesse rendersi necessario, un po’ d’acqua.

Ricoprire la pasta con un tessuto e far lievitare per un paio d’ore.

Trascorso questo lasso di tempo, rimuovere dalla pasta dei pezzetti e manipolarli fino a ottenere dei bastoncelli sufficientemente lunghi da poterli avvolgere attorno a dei piccoli cilindri di metallo unti di burro.

Far lievitare ancora per un’ora e tuffare poi i cartocci siciliani pochi alla volta in una copiosa quantità di olio di semi caldissimo e friggerli fino a completa doratura.

Disporli quindi sulla carta assorbente per far asciugare l’olio in eccesso e farli raffreddare prima di togliere i cilindri di metallo.

Confezionamento dei macallè

Farcire i macallè con la crema di ricotta e rotolarli quindi sullo zucchero semolato.

Servire infine i cartocci siciliani per la consumazione.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, come abbinamento, di accompagnare i cartocci siciliani o macallè a un buon bicchiere di Malvasia delle Lipari.

Si tratta, in particolare, di un un vino fermo dal colore giallo dorato ambrato, dal profumo aromatico tipico e dal sapore aromatico e dolce.

Temperatura di servizio generalmente fra gli 8 e i 10 gradi.