Impanata di castrato

Impanata di castrato
Home » Impanata di castrato

L’impanata di castrato è una preparazione tipica della cucina siciliana il cui nome deriva dall’uso particolare della pasta di pane che, lavorata sottile e morbida, avvolge il ripieno di carne di castrato.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 8 persone
  • Tempo di preparazione: 1 ora
  • Tempo di cottura: 35 minuti
  • Complessivamente: 1h 35m

Presentazione

L’impanata (‘mpanata), così chiamata nel siracusano, conosciuta pure come scacciata nel catanese ovvero come scaccia nel ragusano è un prodotto da forno artigianale caratteristico della cucina siciliana.

Si prepara con la pasta per le focacce che può essere farcita con verdure od ortaggi oppure ancora con la carne, con formaggi o con combinazioni di tutti questi ingredienti.

L’impanata di castrato è farcita con la carne di castrato precedentemente soffritta e con un trito di aglio e prezzemolo.

Questo tipo di carne contiene una quantità ridotta di grassi e una cospicua percentuale di vitamine, ferro e potassio.

E’ una carne dal sapore e dall’odore molto forti, particolarmente apprezzata nella cucina siciliana così come presso altre cucine regionali italiane.

Proprio allo scopo di non farne risultare troppo aggressivo il sapore, noi suggeriamo di togliere l’eccesso di grasso e la cotenna dal taglio utilizzato per l’impanata di castrato e di mettere tutti i pezzi a bagno in acqua e aceto per un’oretta.

L’impanata di castrato, al pari delle altre impanate, è una preparazione piuttosto tipica diffusa soprattutto nella parte orientale dell’isola.

Si tratta di una ricetta di bassa difficoltà che non richiede tempi eccessivi di preparazione.

Non esitate e provate anche voi l’impanata di castrato seguendo le istruzioni che vi presentiamo in questa pagina.

Se vi interessano i secondi piatti, lasciatevi ispirare dalle nostre idee. Potrete spaziare da una ricetta come il pollo in padella alla siciliana, a una ricetta come la frittella (frittedda) madonita passando per gli involtini arrostiti alla messinese.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare l’impanata di castrato

Preparazione dell’impanata di castrato

Per preparare la tipica impanata di castrato occorre innanzitutto sgrassare i pezzi di carne ovina in acqua e aceto per un’oretta.

Soffriggerli poi in olio extravergine di oliva con aglio, sale e pepe nero macinato al momento.

Foderare quindi una teglia unta d’olio extravergine di oliva con la pasta per focacce (qui la ricetta).

Depositare uno strato di carne e condire con prezzemolo e aglio tritato.

Aggiungere successivamente un altro strato di carne, prezzemolo e aglio fino ad esaurimento degli ingredienti. Coprire con la pasta di pane, chiudendola bene ai bordi.

Cuocere in forno statico preriscaldato a 225° per una ventina di minuti e servire infine la saporita impanata di castrato calda in tavola per la consumazione.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, come abbinamento, di accompagnare l’impanata di castrato a un buon bicchiere di Sambuca di Sicilia Rosso Riserva.

Si tratta, in particolare, di un vino fermo dal colore rubino con riflessi granata, dal profumo vinoso tipico intenso e dal sapore corposo, vellutato e asciutto.

Servire a una temperatura compresa fra i 16 e i 18 gradi dopo un opportuno periodo di decantazione.

Note per la conservazione

L’impanata di castrato va gustata preferibilmente subito, ma si può conservare in frigo coperta per un paio di giorni. Vi raccomandiamo di riscaldarla prima di tornare a servirla.