Crispelle con le acciughe

Crispelle con le acciughe
Home » Crispelle con le acciughe

Le crispelle con le acciughe sono una sorta di frittella tipica soprattutto della parte orientale della Sicilia in generale e del catanese in particolare. A Catania e Provincia, infatti, è possibile reperirle con facilità in una delle tante friggitorie che si trovano nel territorio.

Altre ricette gustose

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 4 persone
  • Tempo di preparazione: 40 minuti
  • Tempo di cottura: 5 minuti
  • Complessivamente: 45 minuti

Presentazione

Le crispelle con le acciughe sono una preparazione morbida e dal gusto deciso che riscontra il favore di tanti commensali.

Un’ottima soluzione per aprire un pranzo rustico, insieme ad altri classici della tradizione gastronomica siciliana.

Ingredienti

Preparazione

Per preparare le gustosissime crispelle con le acciughe (crispeddi c’alici in lingua siciliana), occorre innanzitutto passare al setaccio la farina in un ampio recipiente, aggiungervi il lievito sbriciolato e 4 dl di acqua tiepida.

Impastare a lungo sino a ottenere una pasta omogenea e alquanto morbida.

Aggiungere un pizzico di sale e continuare la lavorazione ancora per qualche altro minuto; poi, ricoprirla con un telo e lasciarla lievitare per un periodo di tempo pari a un’ora e mezza.

A lievitazione ultimata, versare un’abbondante quantità di olio extravergine di oliva in un tegame dai bordi piuttosto alti e farlo scaldare a una temperatura adatta per la frittura.

Con un cucchiaio prelevare la pasta e inserirvi al centro un pezzetto di acciuga cercando di coprirlo per bene: a questo scopo occorre ripiegarvi sopra la pasta dai bordi. Questa operazione può essere resa più facile bagnandosi le dita oppure con l’ausilio di un cucchiaino inumidito.

Quando il ripieno di acciughe sarà ben coperto, si farà scivolare la crispella nell’olio bollente e la si farà friggere fino a ottenere una doratura completa.

Sgocciolare bene la crispella e togliervi l’olio che eventualmente dovesse risultare in eccesso mediante l’utilizzo della carta assorbente.

Servire infine le crispelle con le acciughe ben calde in tavola per la consumazione.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo di abbinare le crispelle con le acciughe a un buon bicchiere di Eloro Pachino, un vino fermo dal colore rosso rubino granata intenso con riflessi rosso mattone con l’invecchiamento; dal profumo intenso muschiato generoso e dal gusto tannico con retrogusto vellutato. Temperatura di servizio fra i 16 e i 18 gradi.