Genovesi ericine

Genovesi ericine
Home » Genovesi ericine

Le genovesi ericine sono il dolce più rappresentativo di Erice, la cittadina medioevale che domina dall’alto la città di Trapani.

Scopri anche

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 6 persone
  • Tempo di preparazione: 1h 15 m
  • Tempo di cottura: 10 minuti
  • Complessivamente: 1h 25 m

Presentazione

Esistono due versioni di genovesi ericine: vi sono infatti le genovesi ericine con la crema e le genovesi ericine con la ricotta.
Entrambe sono deliziose e sono in ogni caso un must per tutti coloro che hanno la fortuna di visitare la splendida cittadina trapanese.
Qui presentiamo la versione alla crema, così come ci viene suggerita dal nostro amico Matteo Sucameli.

Ingredienti

  • 1 kg farina tipo 00 (per l’impasto)
  • 2 uova (per l’impasto)
  • 200 g margarina non sciolta (per l’impasto)
  • 200 g zucchero semolato (per l’impasto)
  • 20 g ammoniaca (per l’impasto)
  • 0,1 l latte tiepido (per l’impasto)
  • 2 bustine di vanillina (per l’impasto)
  • 1 l latte (per la crema)
  • 200 g zucchero semolato (per la crema)
  • 2 tuorli d’uovo
  • 100 g amido di frumento oppure di fecola di patate (per la crema)
  • scorza di limone (per la crema e per l’impasto)
  • zucchero a velo

Preparazione

Crema

Per preparare le deliziose genovesi ericine, sbattere innanzitutto i tuorli d’uovo con lo zucchero fino a ottenere un impasto denso (tutto lo zucchero deve essere incorporato).

Aggiungere quindi la scorza di limone, il latte e l’amido. Far sciogliere completamente l’amido, quindi mettere sul fuoco e girare con un mestolo di legno finché il composto non si addensa.

Quando inizia a fare le bollicine, tutto l’amido è addensato e la crema è pronta.

Togliere dal fuoco e far raffreddare. Prima di disporla nell’impasto, poiché la consistenza che si ottiene è molto “budinosa”, bisogna sbattere la crema, o con una forchetta o con lo sbattitore.

Impasto

Tagliare la margarina a pezzetti e aggiungerla alla farina, allo zucchero, alla vanillina e all’ammoniaca. Far sciogliere passando con le mani. Aggiungere quindi le uova (con un pizzico di sale), la scorza del limone, il latte e impastare con le mani.

Stendere la pasta con il mattarello, o meglio ancora con la macchina; utilizzare uno stampo tondo (ad esempio un contenitore di latta con entrambi i lati aperti o una tazza) per prendere “le misure” del cerchio, e mettere al centro un pò di crema. Coprire con l’altra sfoglia di pasta e tagliare con lo stampo. Continuare fino ad esaurimento dell’impasto.

Infornare a 240° per 10 minuti (o fin quando dorano) nel ripiano medio-basso del forno e spolverizzare infine le genovesi ericine con lo zucchero a velo quando fredde.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo di abbinare le genovesi ericine a un buon bicchiere di Moscato Passito di Pantelleria, un vino fermo dal colore ambrato; dal profumo delicato e dal sapore gradevole e dolce. Temperatura di servizio fra gli 8 e i 10 gradi.