Paste Elena

Paste Elena
Home » Paste Elena

Le paste Elena sono un dolce tipico della tradizione pasticciera dell’agrigentino a base di crema di ricotta.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 6 pezzi
  • Tempo di preparazione: 50 minuti
  • Tempo di cottura: 35 minuti
  • Complessivamente: 1h 25m

Presentazione

Le paste Elena sono una ricetta deliziosa per preparare un dolce adattissimo per un pranzo fra amici.

Se vi piacciono i dolci siciliani, non potete non provare le paste Elena.

Si tratta in particolare un dolce siciliano tipico della città di Favara, in provincia di Agrigento inventate dai pasticcieri Francesco Butticè e Vincenzo Albergamo in omaggio a Elena di Savoia, seconda regina d’Italia, moglie del re Vittorio Emanuele III.

Si racconta che la regina ne gradì molto il gusto durante il suo soggiorno nell’agrigentino. 

Le paste Elena sono dolci morbidi e gustosi, la cui preparazione non richiede abilità particolari.

L’unico accorgimento nella preparazione del pan di Spagna è quello di aver cura di aggiungere la farina un po’ alla volta, mescolando dal basso verso l’alto per far sì che l’impasto non si sfaldi.

La ricetta delle paste Elena è, come detto, una ricetta a base di crema ricotta.

La ricotta di pecora è uno degli ingredienti fondamentali della pasticcieria siciliana e della cucina siciliana in genere, essa trova grande diffusione in svariate ricette, inerenti sia a pietanze dolci sia a pietanze salate.

Dal punto di vistra nutrizionale, la ricotta è un alimento abbastanza povero di calorie, digeribile con estrema facilità e ricco di proteine a elevato valore biologico, calcio e svariati utilissimi minerali per il nostro organismo.

Leggete le nostre spiegazioni passaggio dopo passaggio e preparate le paste Elena con noi!

Se vi interessano i dolci siciliani, fatevi stimolare dalle nostre idee. Potrete navigare da una ricetta come il gelo di cannella, a una ricetta come i biscotti di Monreale passando per gli squisiti ragusani.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare le paste Elena

Per il pan di Spagna

Per la crema di ricotta

Per la bagna

Per guarnire

  • 200 g mandorle tostate
  • 4 cucchiai di miele
  • 2 cucchiai di acqua
  • zucchero a velo 

Preparazione delle paste Elena

La crema di ricotta

Per preparare le paste Elena occorre innanzitutto preparare la crema di ricotta.

A questo scopo far scolare la ricotta mettendola in uno scolapasta da riporre in frigo fino a quando non avrà perduto tutti il siero.

Passarla quindi al setaccio e unirla in una ciotola con lo zucchero e la vanillina.

Mescolarla per bene fino a quando la crema non avrà raggiunto la giusta consistenza.

Il pan di Spagna

In una zuppiera aggregare le uova, lo zucchero e un pizzico di sale e lavorare fino a ricavare un impasto piuttosto chiaro, gonfio e spumoso. 

A poco a poco aggiungere la farina passata al setaccio, mescolando dal basso verso l’alto per evitare che l’impasto si smonti. 

Versare il composto in una teglia imburrata e infarinata e infornare a 180°C per 40 minuti circa. 

Quindi aprire parzialmente lo sportello del forno e lasciare raffreddare quasi completamente il pan di Spagna. 

A questo punto trasferirlo su una gratella per farlo asciugare per bene.

Confezionamento delle paste Elena

Tagliare il pan di Spagna in tanti dischi da 9 cm, poi tagliare questi ultimi a metà e bagnarli con lo zucchero sciolto nell’acqua. 

Stendere su ogni disco qualche pallina di crema di ricotta, quindi ricoprire con un’altra fetta di pan di Spagna.

Spennellare i lati delle paste Elena con uno sciroppo di miele e acqua, quindi ricoprire con le mandorle tritate.

Spolverizzare con abbondante zucchero a velo e trasferire le paste Elena in frigo per una mezz’oretta prima di servire.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, come abbinamento, di accompagnare le paste Elena a un buon bicchiere di Contea di Sclafani Bianco Dolce.

Si tratta, in particolare, di un un vino fermo dal colore paglierino intenso, dal profumo tipico intenso e dal sapore vellutato, armonico e dolce.

Temperatura di servizio generalmente fra i 10 e i 12 gradi.