Agnello in padella alla siciliana

Agnello in padella alla siciliana
Home » Agnello in padella alla siciliana

L’agnello in padella alla siciliana è un ottimo secondo piatto veloce e saporito realizzabile con qualsiasi taglio di agnello.

Scopri anche

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 4 persone
  • Tempo di preparazione: 15 minuti
  • Tempo di cottura: 45 minuti
  • Complessivamente: 1 ora

Presentazione

L’agnello in padella alla siciliana è davvero una ricetta classica, che potete proporre per il pranzo domenicale in famiglia.

Non è molto difficile da realizzare, tuttavia bisogna rispettare alcune accortezze, come per esempio prestare massima attenzione a non far bruciare l’aglio durante la cottura e scegliere un taglio di carne piuttosto uniforme.

L’ingrediente principale di questa preparazione è la carne di agnello, ovvero il piccolo della pecora (meno di un anno di età); ovino questo allevato in Sicilia da centinaia e centinaia di anni.

La carne di agnello è ricca di proteine ad alto valore biologico e di vitamine del gruppo B e ha un gusto e un aroma molto particolari, talmente peculiari che per alcuni il sapore non risulta gradito o addirittura intollerabile.

Per chi predilige i piatti tradizionali, l’agnello in padella alla siciliana è la soluzione giusta per vivere in maniera classica i sapori tipici della cucina isolana.

Vi siete incuriositi abbastanza? Non indugiate oltre e seguite le nostre istruzioni…

Ingredienti

Preparazione

Per preparare l’agnello in padella alla siciliana è necessario innanzitutto tamponare la carne di agnello con della carta da cucina, principalmente in coincidenza dei punti in cui è stato eventualmente tagliato un osso al fine di eliminare potenziali frammenti. 

Battere la carne sui contorni al fine di rimuovere eventuali protuberanze cercando di dare alla stessa una forma regolare, quindi infarinarla. 

Sciacquare il rosmarino, asciugarlo e staccare le foglioline dal rametto, quindi sminuzzarle finemente servendosi della mezzaluna. 

Versare in una casseruola l’olio extravergine di oliva e far indorare a fiamma alta l’aglio pelato unitamente a un cucchiaino di di rosmarino triturato. 

Aggiungere adesso l’agnello e farlo dorare per bene. Unire poi un ramaiolo di brodo, un presa di sale marino di Trapani, il pepe nero macinato al momento e far cuocere per una mezz’oretta a fiamma media, avendo cura di mettere il coperchio sulla casseruola e di incorporare ulteriore brodo nel caso in cui il fondo di cottura dovesse asciugarsi eccessivamente. 

Rimestare di tanto in tanto fino a cottura ultimata, quindi togliere il coperchio, alzare la fiamma, far soffriggere ancora per qualche minuto e comunque fino a quando la carne non sarà ben dorata. 

Servire infine l’agnello in padella alla siciliana in tavola per la consumazione.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo di abbinare l’agnello in padella alla siciliana a un buon bicchiere di Eloro Rosso, un vino fermo dal colore rubino più o meno intenso con riflessi violetti o granati; dal profumo fresco, robusto e leggermente etereo e dal sapore sapido e giustamente tannico con retrogusto amarognolo fresco.

Servire a una temperatura compresa fra i 16 e i 18 gradi dopo un opportuno periodo di decantazione.

Note per la conservazione

E’ possibile conservare l’agnello in padella alla siciliana a temperatura ambiente se si consuma in giornata.

Ne sconsigliamo la conservazione in frigo.