Agnello con carciofi

Agnello con carciofi
Home » Agnello con carciofi

L’agnello con carciofi è un secondo piatto semplice e tradizionale, particolarmente adatto per essere servito la domenica, per ricorrenze speciali o per il periodo pasquale.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 4 persone
  • Tempo di preparazione: 30 minuti
  • Tempo di cottura: 50 minuti
  • Complessivamente: 1h 20m

Presentazione

L’agnello con carciofi è una ricetta deliziosa da provare senza esitazioni. 

Si tratta di un piatto che ha origini remote che evocano antiche tradizioni, soprattutto ebraiche. 

Ed è per questo che è un secondo di carne ideale da consumare magari nel corso delle festività pasquali, sebbene nulla vieti di cucinarlo tutte le volte in cui si abbia voglia di un secondo piatto saporito. 

La carne d’agnello rientra in numerosi piatti della tradizione povera e pastorale della Sicilia. 

E’ una carne ricca di sostanze benefiche per il nostro organismo, quali ad esempio proteine ad alto valore biologico e vitamine del gruppo B e se ben cotta diviene molto tenera. 

I carciofi, che sono già di per sé degli ortaggi buonissimi, arricchiscono in modo invitante questa splendida preparazione.

Divertitevi quindi a realizzare lagnello con carciofi con i vostri bambini o con i vostri cari in genere, attenendovi passo passo alle istruzioni che vi presentiamo!

Se vi interessano i secondi piatti, fatevi invogliare dalle nostre proposte. Potrete navigare da una ricetta come le polpette di sarde alla catanese, a una ricetta come le melanzane ripiene alla catanese passando per la trippa con i fagioli.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare l’agnello con carciofi

Preparazione dell’agnello con carciofi

Per preparare il saporito agnello con carciofi è necessario innanzitutto far dorare in un tegame capiente un paio di spicchi d’aglio schiacciati unitamente all’agnello tagliato a pezzi.

Successivamente far soffriggere la carne da ambo i lati e incorporare il sale, il pepe nero macinato al momento e un bicchiere di vino bianco.

Aumentare l’intensità della fiamma per far evaporare parzialmente il vino e prolungare la cottura a fuoco lento coprendo il tegame. Se sarà necessario, provvedere ad aggiungere dell’acqua per far sì che la carne non si asciughi in modo eccessivo.

Nel frattempo nettare i carciofi rimuovendo la punta spinosa ed eliminare le foglie esterne più spesse. Raschiare, servendosi di un coltello appuntito, la barbetta interna.
Fare quindi a pezzetti i carciofi e depositarli in una ciotola con acqua e limone al fine di evitare che essi anneriscano.

Quando l’agnello sarà quasi completamente cotto, toglierlo dalla pentola e far imbiondire i carciofi nel liquido di cottura.

Aromatizzare quindi i carciofi con una punta di sale e un mazzetto di timo: nel momento in cui saranno quasi cotti, incorporare l’agnello messo da parte e finire la cottura.

Servire infine l’agnello con carciofi ben caldo in tavola per la consumazione.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, come abbinamento, di accompagnare l’agnello con carciofi a un buon bicchiere di Eloro Pachino.

Si tratta, in particolare, di un vino fermo dal colore rosso rubino granata intenso con riflessi rosso mattone con l’invecchiamento, dal profumo intenso muschiato generoso e dal sapore tannico con retrogusto vellutato.

Temperatura di servizio fra i 16 e i 18 gradi.