Carciofi arrostiti

Carciofi arrostiti
Home » Carciofi arrostiti

I carciofi arrostiti o carcoccioli arrustuti sono un must nelle scampagnate dei siciliani nel periodo primaverile.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per 4 persone
  • Tempo di preparazione: 30 minuti
  • Tempo di cottura 30 minuti
  • Complessivamente: 1 ora

Presentazione

Avete voglia di un piatto fresco e profumato adatto per il vostro menù? Allora i carciofi arrostiti sono proprio la ricetta che state cercando!

Si tratta di un secondo piatto davvero con forti connotazioni tipiche, che ci racconta della cultura dell’isola di Sicilia e della sua tradizione gastronomica.

I carciofi arrostiti sono per i siciliani il simbolo della convivialità, oltre ad essere una preparazione squisita e salutare.

Si tratta di un modo di consumare i carciofi estremamente tipico durante le prime scampagnate primaverili.

Durante il giorno di Pasquetta, o durante le ricorrenze del 25 aprile e del 1° maggio è d’obbligo infatti andare a fare una scampagnata con amici e parenti, approfittando delle belle giornate e dei primi tepori. In queste occasioni si mangia tanta carne arrostita, tanta salsiccia, e ovviamente tanti carciofi arrostiti!

Il carciofo è una pianta piuttosto coltivata in Sicilia, famose per esempio, sono le produzioni di qualità di Niscemi e di Cerda, piccolo comune del palermitano quest’ultimo che fonda la sua economia sulla coltivazione di questa pianta eccezionale.

Il carciofo è ricco di elementi benefici per il nostro corpo, come potassio, calcio, fosforo, ferro, vitamina A, diverse vitamine appartenenti al gruppo B, e poi vitamina C, E, K, J e beta carotene.

Il successo di questa pietanza è da ricercare nella bontà dei suoi ingredienti, che si prestano a essere assaporati anche dai palati più complicati.

Può sembrare a prima vista una preparazione semplice, ma in effetti non lo è. La preparazione del condimento, il metodo di aromatizzazione del carciofo e la cottura richiedono infatti molta attenzione e tanta dedizione.

Vi abbiamo intrigati abbastanza parlandovi dei carciofi arrostiti?

Ecco a voi le istruzioni!

Se vi interessano i secondi piatti a base di carciofi, lasciatevi stimolare dalle nostre proposte. Potrete spaziare da una ricetta come le cotolette di carciofi, a una ricetta come i carciofi in pastella passando per i carciofi in tegame o â viddanedda.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare i carciofi arrostiti

Preparazione dei carciofi arrostiti

Per preparare i deliziosi carciofi arrostiti occorre innanzitutto predisporre gli ortaggi.

A questo proposito, è necessario spuntare le punte dei carciofi, che vanno aperti “a fiore” battendoli vigorosamente su una superficie dura.

Preparare un trito di aglio, prezzemolo, menta, sale e pepe nero rigorosamente macinato al momento e introdurlo con attenzione fra foglia e foglia di ogni singolo carciofo.

Porre i carciofi sulla brace ardente versando sopra l’olio extravergine di oliva a filo.

Quando le prime foglie, che poi si butteranno, saranno carbonizzate, i carciofi saranno pronti.

Servire i carciofi caldissimi in tavola per la consumazione (sempre ammesso che in tavola ci arrivino, perché i carciofi arrostiti in Sicilia si mangiano in piedi, vicino al fuoco, scottandosi le dita!).

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, come abbinamento, di accompagnare i carciofi arrostiti a un buon bicchiere di Faro.

Si tratta, in particolare, di un un vino fermo dal colore rubino più o meno intenso al rosso mattone con l’invecchiamento, dal profumo delicato, etereo e persistente e dal sapore di medio corpo tipico e asciutto.

Come tutti i vini rossi di media struttura e tannicità, anche in questo caso la temperatura di servizio (che deve avvenire dopo la decantazione) è compresa generalmente fra i 16 e i 18 gradi.