Pignolata messinese

Pignolata messinese
Home » Pignolata messinese

La pignolata messinese è il dolce tipico più apprezzato della città di Messina dove vi è prodotto in grandi quantità anche per l’esportazione in Italia e all’estero.

Altre ricette gustose

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: più persone
  • Tempo di preparazione: 40 minuti
  • Tempo di cottura: 10 minuti
  • Complessivamente: 50 minuti

Presentazione

La pignolata messinese è un dolce tradizionalmente tipico del periodo di carnevale, sebbene al giorno d’oggi sia prodotto tutto l’anno.

La cucina messinese contribuisce tanto alla tradizione gastronomica dell’intera regione con delle preparazioni davvero eccezionali.

Sono tanti i piatti che la caratterizzano, dallo stoccafisso (pisci stoccu) a ghiotta, allo sciusceddu, agli involtini di pesce spada e via discorrendo.

Nell’ambito dei dolci, la pignolata è il sinonimo di Messina, un dolce squisito e conosciuto in tutta la regione.

La pignolata messinese ha l’aspetto di una sorta di mucchietto di pigne di dimensioni varie ricoperte di glassa bianca al limone e scura al cioccolato e dall’odore di essenza di limone e cioccolato vanigliato.

Ingredienti

Preparazione

Per preparare la tipica pignolata messinese, occorre innanzitutto mettere a fontana la farina e versare al centro le uova (7 intere e 5 tuorli) e la sugna.

Impastare e formare dei bastoncini della grossezza di un dito e tagliarli poi a pezzi di circa 2 cm. e friggerli in sugna calda.

Preparare, intanto, la glassa al limone ed al cioccolato. Immergere quindi i bastoncini a uno a uno nella glassa e sistemarli su un piatto, a forma di “pigna”, metà bianca e metà nera.

Glassa al limone: a un albume montato a neve aggiungere 150 gr. di zucchero e il succo di uno o due limoni. Sbattere fino a quando sarà diventato denso.

Glassa al cioccolato: grattugiare 50 gr. di cioccolato, unirlo a tre cucchiai di acqua e metterlo in un tegame.

Appena sarà sciolto, aggiungere 100 gr. di zucchero e portare a ebollizione sempre mescolando.

Togliere il tegame dal fuoco e metterlo su dell’acqua fredda non cessando di rimestare.

Quando il composto diventerà opaco, sarà pronto per glassare.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo di abbinare la pignolata messinese a un buon bicchiere di Marsala Vergine o Soleras Rubino Secco.

Si tratta di un vino fermo dal colore rubino con riflessi ambrati con l’invecchiamento, dal profumo tipico e inoltre dal gusto asciutto. Temperatura di servizio fra gli 8 e i 10 gradi.