Ricci di mare col pane

Ricci di mare col pane
Home » Ricci di mare col pane

I ricci di mare col pane sono un accompagnamento delizioso, amato da chi adora i prodotti del mare.

Dosi e tempo di preparazione

  • Dosi per: 4 persone
  • Tempo complessivo: 5 minuti

Presentazione

I ricci di mare sono degli echinodermi che vivono sui fondali del mare.

In Sicilia sono particolarmente apprezzati e, purtroppo, proprio per questo motivo sono ogni anno oggetto di una pesca indiscriminata che ne sta mettendo a repentaglio la sopravvivenza come specie.

Il riccio di mare è molto usato come antipasto, crudo, proprio come ve lo proponiamo in questa ricetta.

Il suo impiego è altresì noto come condimento nei famosi “spaghetti ai ricci di mare”, una preparazione squisita che si trova facilmente nei migliori ristoranti dell’Isola del sole durante il periodo estivo.

Se vi doveste trovare in Sicilia, non esitate dunque a cercare i ricci di mare: potete trovarli anche nei variopinti mercati dell’Isola (soprattutto a Palermo) o lungo le strade che conducono alle più famose località balneari sui banchetti di improvvisati venditori ambulanti.

Se adorate gli antipasti siciliani, lasciatevi invogliare dalle nostre proposte. Potrete spaziare da una ricetta come la torta di carciofi e patate, a una ricetta come il carpaccio di pesce spada marinato passando per il polpo bollito.

Altre ricette gustose

Ingredienti

Preparazione dei ricci di mare

Per gustare al meglio i profumatissimi ricci di mare, sarebbe opportuno dotarsi delle forbici appositamente in commercio per questo tipo di prodotto.

Naturalmente, possono essere utilizzate anche le comuni forbici metalliche, ma usandole bisogna fare molta attenzione a non tagliarsi.

In ogni caso, bisogna tagliare i ricci di mare a metà, separando le due calotte.

Una delle due risulterà vuota e si potrà buttare, l’altra è quella che contiene le deliziose uova e andrà innanzitutto ripulita da eventuali spine.

Versarvi qualche goccia di limone e asportarne il contenuto con un cucchiaino.

In alternativa, si potrà strofinare direttamente nella calotta, sempre dopo aver spremuto qualche goccia di limone, una fetta di pane in modo da prelevarne il contenuto.

In entrambi i casi, il risultato sarà quello di gustare un qualcosa di unico: sentirete infatti in bocca il sapore del mare!

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, comme abbinamento, di accompagnare i ricci di mare a un buon bicchiere di Contea di Sclafani Chardonnay.

Si tratta di un vino spumante dal colore giallo paglierino, dal profumo intenso tipico e dal sapore gradevole, fruttato e inoltre asciutto.

Temperatura di servizio fra i 6 e gli 8 gradi.

I ricci di mare

I ricci sono degli echinodermi popolarissimi soprattutto nella parte occidentale dell’Isola.

Spesso, nei mercati storici di Palermo, come Ballarò, la Vucciria, ‘u Capo, è possibile acquistare dei bicchierini colmi di ricci già puliti, ideali per preparare gli squisiti spaghetti con i ricci.