Frittelle di neonata

Frittelle di neonata
Home » Frittelle di neonata

Le frittelle di neonata (novellame di pesce azzurro) sono un piatto squisito tipico della città di Trapani, dove vengono chiamate in dialetto “pupette di nunnata”. A proposito, sapete che “pupetta” a Trapani non vuol dire graziosa ragazzina bensì polpetta?

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 4 persone
  • Tempo di preparazione: 15 minuti
  • Tempo di cottura: 30 minuti
  • Complessivamente: 45 minuti

Presentazione

Inutile perdersi in chiacchiere quando si tratta di illustrare le indescrivibili sensazioni che la cucina siciliana in generale e trapanese in particolare regala agli amanti della buona tavola.

Per queste prelibatezze del palato, che soddisfano pienamente anche gli altri sensi, con i loro profumi inebrianti e l’aspetto invitante, le parole non rendono giustizia.

E’ il caso delle squisite frittelle di neonata, preparazione a base di novellame di pesce azzurro dalla bontà inenarrabile: sono infatti fra i piatti più ricercati dai turisti in visita a Trapani.

Ideali per aprire un pranzo o una cena a base di pesce, sono in realtà un must per tutti coloro che scelgono di consumare un pasto nei più rinomati ristoranti della città falcata.

Se vi piacciono i secondi piatti, fatevi ispirare dalle nostre idee. Potrete navigare da una ricetta come l’agnello in fricassea, a una ricetta come le cotolette di carciofi passando per l’agnello in padella alla siciliana.

Altre ricette gustose

Ingredienti

  • 900 g novellame di pesce azzurro
  • 400 g farina
  • 4 uova
  • 1 spicchio di aglio rosso di Nubia
  • un ciuffo di prezzemolo
  • 100 g pecorino siciliano stagionato grattugiato
  • sale marino di Trapani
  • pepe nero macinato al momento
  • olio di semi di girasole
  • succo di limone
  • limoni per guarnire il piatto

Preparazione

Per preparare le deliziose frittelle di neonata, occorre innanzitutto pulire il novellame di pesce e mescolarlo delicatamente in un piatto con il prezzemolo tritato, lo spicchio di aglio pestato, un pizzico di sale marino di Trapani, un po’ di pepe macinato al momento, il formaggio grattugiato e 5 gocce di limone.

Aggiungere l’impasto così ottenuto alle uova battute e formare delle polpette schiacciate che andranno fritte nell’olio bollente.

Dopo la frittura, asciugare con la carta assorbente l’olio in eccesso e servire infine le frittelle di neonata caldissime in tavola in un piatto da portata guarnito con un limone tagliato a fette.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, come abbinamento, di accompagnare le frittelle di neonata a un buon bicchiere di Menfi Bianco.

Si tratta, in particolare, di un vino piuttosto vivace dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, dal profumo delicato fragrante e dal gusto armonico e asciutto.

Temperatura di servizio fra i 10 e i 12 gradi.