Biscotti ricci

Biscotti ricci
Home » Biscotti ricci

I biscotti ricci sono dei biscottini squisiti a base di mandorla, tipici di Palma di Montechiaro, in provincia di Agrigento. Ancora oggi è possibile acquistarli nel locale Monastero delle suore di Palma.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 8 persone
  • Tempo di preparazione: 30 minuti
  • Tempo di cottura: 15 minuti
  • Complessivamente: 45 minuti

Presentazione

I biscotti ricci di mandorla sono una preparazione tipica di Palma di Montechiaro, la Donnafugata del romanzo “Il Gattopardo”.

E a Palma di Montechiaro, nel periodo pasquale, è tutto un fervore dedicato alla preparazione degli squisiti dolcetti.

Le pasticcerie metteranno infatti in bella mostra i buonissimi biscotti che possono anche essere acquistati nel locale Monastero delle Benedettine dove, ancora al giorno d’oggi, le monache di clausura li preparano allo stesso modo con cui venivano fatti i mandorlati che le loro antenate offrivano al Principe di Salina.

Palma di Montechiaro si trova in provincia di Agrigento, e la città dei templi è famosa per la sua produzione di mandorle. D’altra parte la meravigliosa sagra del Mandorlo in Fiore si tiene ogni anno proprio ad Agrigento!

Il mandorlo e’ una pianta originaria dell’Asia centro occidentale e, marginalmente, della Cina che venne introdotto in Sicilia dai Fenici, proveniente dalla Grecia, tanto che i Romani lo chiamavano “noce greca”.

La sua coltivazione nell’isola del sole è talmente diffusa che l’impiego dei suoi frutti nella pasticceria locale ha reso i dolci alla mandorla l’emblema della tradizione gastronomica siciliana.

Se preferite i dolci siciliani, lasciatevi stimolare dalle nostre proposte. Potrete navigare da una ricetta come i croccantini alle mandorle, a una ricetta come il gelato di campagna passando per la torta alle noci siciliana.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare i biscotti ricci

Preparazione dei biscotti ricci

Per preparare i deliziosi biscotti ricci, occorre innanzitutto tritare le mandorle in un tritacarne a mano ovvero in uno elettrico unitamente a una parte dello zucchero. L’aggiunta dello zucchero ha lo scopo di assorbire l’olio delle mandorle in modo che queste non si impastino.

Unire quindi lo zucchero rimanente, la buccia di limone e la cannella, mescolando bene il tutto.

Il prossimo passo consiste nel montare i bianchi d’uovo a neve e incorporarli nelle mandorle. Ungere e infarinare quindi due teglie da forno.

Mettere l’impasto in una siringa da pasticciere con il beccuccio dentellato e piuttosto largo (per ottenere il caratteristico aspetto ‘riccio’) e spremere sulle teglie delle strisce a forma di “S”, lunghe circa sei centimetri ciascuna lasciando 1-2 cm di spazio fra un biscotto e l’altro.

Successivamente infornare a 180° per circa 15 minuti fino a quando i biscotti avranno raggiunto una leggera doratura.

Togliere i biscotti ricci dalle teglie con una spatola prima che si raffreddino completamente e infine servire per la consumazione.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, come abbinamento, di accompagnare i biscotti ricci a un buon bicchiere di Marsala Superiore Riserva Rubino Secco.

Si tratta di un vino fermo dal colore rubino con riflessi ambrati con l’invecchiamento, dal profumo tipico e dal gusto asciutto.

Temperatura di servizio fra gli 8 e i 10 gradi.