Cutumé

Home » Cutumé

I cutumé sono delle squisite frittelle siciliane realizzate con ricotta, farina e uova, ricoperte con miele e cannella.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 4 persone
  • Tempo di preparazione: 20 minuti più il tempo di scolatura del siero della ricotta e di riposo dell’impasto
  • Tempo di cottura: 20 minuti
  • Complessivamente: 40 minuti

Presentazione

L’antica tradizione siciliana di preparare le frittelle raggiunge il culmine della sua bontà nella realizzazione dei cutumé.

Pochissimi ingredienti quali farina, uova e ricotta danno vita a questi simpatici dolcetti che sono come le ciliegie: uno tira via l’altro!

Si ritiene che il loro nome derivi da un’antica parola greca che significa “piccolo mucchio” e infatti dall’impasto si ricavano tanti mucchietti che si friggono lasciandoli cadere nell’olio bollente.

Molti dei cibi della cucina siciliana utilizzano la ricotta di pecora in quanto questa ha un gusto e un profumo più marcato rispetto, per esempio, alla ricotta vaccina.

Dal punto di vistra nutrizionale, la ricotta è un alimento abbastanza povero di calorie, assimilabile con estrema facilità e ricco di proteine a elevato valore biologico, calcio e diversi utilissimi minerali per il nostro organismo.

Anche i cutumé si preparano con la ricotta di pecora che dovrà essere preventivamente scolata per bene.

Dopo la scolatura riporremo la ricotta in frigo per una notte, quindi, la mattina dopo, la romperemo leggermente con una forchetta e la mescoleremo unitamente alla farina, alle uova e a un pizzico di cannella.

Una volta che il composto sarà omogeneo, lo riporremo in frigo per un paio d’ore fino al momento della frittura. Verseremo quindi un po’ di questo composto nell’olio caldo con un cucchiaio e friggeremo così queste deliziose frittelline.

Poiché i cutumé si cuociono velocemente, è necessario assicurarsi di girarli spesso mentre friggono. Per un risultato ottimale, mantenere il fuoco basso in modo che l’esterno non si dori troppo velocemente mentre l’interno rimane crudo.

Lasciatevi guidare passaggio dopo passaggio dalle istruzioni forniteci da Lorenzo Giannone e preparate con noi i cutumé.

Se vi interessano i dolci siciliani, lasciatevi invogliare dalle nostre proposte. Potrete spaziare da una ricetta come le iris con la ricotta, a una ricetta come i cartocci passando per le spagnolette marsalesi.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare i cutumé

  • 300 g di ricotta di pecora
  • 150 g farina 00
  • uova
  • olio di semi di girasole
  • 200 g miele
  • cannella in polvere

Preparazione dei cutumé

Per preparare gli squisiti cutumé occorre innanzitutto schiacciare con i rebbi di una forchetta la ricotta posta a scolare in frigo la sera precedente.

Formare adesso un impasto con la ricotta, la farina passata al setaccio, le uova e la cannella. Mettere quindi in frigorifero l’impasto per un lasso di tempo pari ad almeno due ore, avendo cura di ricoprirlo con la pellicola trasparente.

Quando il composto sarà ben riposato, scaldare un’abbondante quantità di olio di semi di girasole in una padella dai bordi alti oppure in un tegame.

Con un cucchiaio, gettare con cura i pezzettini di impasto nell’olio caldo e mescolarli continuamente per farli dorare in modo uniforme.

Una volta dorate, trasferire le frittelle su carta assorbente per rimuovere l’olio in eccesso.

Riscaldare il barattolo di miele a bagnomaria e versare quindi il contenuto sui cutumé, aggiungendo anche un pizzico di cannella.

Servire infine i cutumé caldi in tavola per la consumazione.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, come abbinamento, di accompagnare i cutumé a un buon bicchiere di Marsala Semisecco.

Si tratta, in particolare, di un un vino fermo dal colore rubino con riflessi ambrati con l’invecchiamento, dal profumo tipico e dal sapore tipico e semiasciutto.

Questo vino delizioso va servito a una temperatura compresa generalmente fra gli 8 e i 10 gradi dopo la decantazione.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.