Lasagne cacate

Lasagne cacate
Home » Lasagne cacate

Le lasagne cacate sono un primo piatto a base di carne appartenente al patrimonio gastronomico del ragusano preparate tradizionalmente nel periodo natalizio.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 4 persone
  • Tempo di preparazione: 40 minuti
  • Tempo di cottura: 2h 40m
  • Complessivamente: 3h 20m

Presentazione

Le lasagne cacate sono un primo piatto a base di carne molto gustoso, un modo caratteristico per proporre un grande classico della cucina modicana.

Vi descriviamo un primo piatto a base di carne che potremmo davvero definire come un’icona della cucina siciliana, diffuso e gradito anche altrove, soprattutto nel palermitano.

Con una discreta quantità di ingredienti selezionati realizzerete le lasagne cacate, una preparazione perfetta da gustare per un’occasione speciale.

Le lasagne cacate sono un piatto tipico del periodo natalizio, diffuso principalmente nel modicano in provincia di Ragusa, ma preparato anche nel palermitano (soprattutto a Temini imerese ma non solo), prevalentemente a Capodanno.

Tradizionalmente si ritiene che questa ricetta a base di lasagne fu concepita durante il periodo aragonese.

Sull’origine del nome un po’ trasgressivo vi sono due scuole di pensiero. La prima ricollega il nome al fatto che il piatto in tempi meno ricchi degli attuali era appannaggio esclusivo della nobiltà, che, si sa, è un po’ snob. “Cacata” per l’appunto.

L’altra scuola di pensiero vuol far riferimento all’idea che il condimento di queste lasagne è particolarmente ricco e “cade” dall’alto come… beh, avete capito cosa.

Quale che sia la versione più vicina alla realtà, parliamo di un piatto sontuoso, un piatto da giorno di festa per l’appunto.

Si tratta di lasagne all’uovo, grandi, con bordi arricciati, simili quindi alle lasagne napoletane, condite con un ragù grasso e ricco al quale si aggiunge ricotta di pecora fresca ed eventualmente altri formaggi come il pecorino siciliano.

Seguite la ricetta che ci ha inviato Salvatore Licitra e preparate con noi le lasagne cacate!

Se preferite i primi piatti siciliani a base di carne, fatevi ispirare dalle nostre proposte. Potrete spaziare da una ricetta come gli anelletti al forno, a una ricetta come le cassatelle di tuma in brodo di pollo passando per la pasta col ragù di pecora.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare le lasagne cacate

Per le lasagne

  • 250 g di farina di semola
  • 1 dl di acqua calda

Preparazione delle lasagne cacate

Per preparare le lasagne cacate occorre innanzitutto preparare la pasta.

Fare una fontana con la farina, versare poco alla volta l’acqua bollente e mescolare la farina con una forchetta. 

Quando tutta l’acqua sarà stata assorbita, aspettare qualche secondo che l’impasto diventi tiepido e impastare energicamente fino a creare una sfera di pasta, quindi coprirla con pellicola alimentare e lasciarla riposare per 20 minuti. 

Trascorso questo lasso di tempo stendere l’impasto con un mattarello e creare una sfoglia con uno spessore di un paio di millimetri. 

Lasciarla asciugare per qualche minuto, poi con l’aiuto di una rotella tagliapasta suddividerla in strisce larghe 3 cm.

Il sugo per condire le lasagne cacate

Mondare la cipolla e tenerla da parte. 

Dividere la salsiccia in pezzi di circa 5 cm. 

Versare un po’ di olio extravergine di oliva in una padella e rosolare la carne a fuoco medio con la salsiccia. 

Quando la carne sarà ben dorata da tutti i lati, salarla e bagnarla con del vino bianco fino a quando questo non sarà completamente evaporato. 

Togliere quindi dalla padella la carne e la salsiccia, aggiungere un po’ di olio extravergine di oliva al fondo di cottura, farlo scaldare e iniziare a far appassire la cipolla. 

Quando questa si sarà appassita (ma non avrà cambiato colore!), unire nuovamente la carne. 

Aggiungere la salsa di pomodoro, l’estratto diluito con una tazza di acqua calda, l’aglio tritato e il ciuffo di basilico.

Cuocere per due ore e mezza a fuoco basso in un grosso tegame semicoperto, aggiungendo la quantità di acqua che dovesse rendersi necessaria. 

Mezz’ora prima di terminare la cottura aggiungere le salsicce. 

A cottura ultimata togliere il basilico e la carne, lasciar raffreddare, tagliare la carne a pezzetti e sfilacciarla. 

Aggiungere adesso nuovamente la carne sfilacciata e la salsiccia a al ragù e far riscaldare.

Definizione delle lasagne cacate

Portare a bollore la pasta, scolarla, condirla con il sugo e aggiungere in ogni piatto un pezzo di salsiccia e due cucchiai di ricotta. 

Servire infine le lasagne cacate in tavola per la consumazione aggiungendo, a piacimento, del pecorino siciliano stagionato grattugiato.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, come abbinamento, di accompagnare le lasagne cacate a un buon bicchiere di Contessa Entellina Cabernet Sauvignon.

Si tratta, in particolare, di un un rosso dal colore rubino intenso e dal gusto rotondo e asciutto, ideale per questa ricetta.

Servire a una temperatura compresa generalmente fra i 16 e i 18 gradi dopo un opportuno periodo di decantazione.