Coniglio alla cacciatora

Coniglio alla cacciatora
Home » Coniglio alla cacciatora

Il coniglio alla cacciatora è una delle preparazioni più classiche e gustose a base di saporita e salutare carne bianca.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per 4 persone
  • Tempo di preparazione: 20 minuti
  • Tempo di cottura: 1h 10m
  • Complessivamente: 1h 30m

Presentazione

Il coniglio alla cacciatora è una tipica ricetta siciliana conosciuta anche nel resto d’Italia, molto gradita per sua prelibatezza e il suo ricco sapore, una ricetta semplice e perfetta da portare in tavola in qualsiasi periodo dell’anno.

Come si evince dal titolo della ricetta, l’ingrediente principale alla base di questa pietanza è il coniglio, il cui consumo è piuttosto diffuso in Sicilia. Ciò ha reso di conseguenza questa carne bianca protagonista di numerose ricette tipiche della tradizione culinaria dell’isola.

Si tratta di una carne molto digeribile e ricca di potassio, elemento di vitale importanza per il corretto funzionamento del sistema cardiovascolare. Inoltre, la carne di coniglio garantisce un buon apporto proteico e contiene pochissimo colesterolo.

Il coniglio alla cacciatora è un piatto con forti connotazioni tipiche, che ci racconta della cultura dell’isola di Sicilia e della sua storia alimentare.

Una ricetta che presenta dunque un piatto genuino, sfizioso e dal sapore eccezionale da realizzare per un pasto allegro, colorato e per tutte le stagioni.

Se amate i secondi piatti, fatevi stimolare dalle nostre proposte. Potrete spaziare da una ricetta come la salsiccia arrosto con qualeddu, a una ricetta come la trippa con i fagioli passando per il tonno alla brace alla trapanese.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare il coniglio alla cacciatora

Preparazione del coniglio alla cacciatora

Per preparare lo squisito coniglio alla cacciatora occorre innanzitutto spellare, svuotare e tagliare a pezzi il coniglio.

Lavare e infarinare questi pezzi dopo averli cosparsi di una moderata quantità di sale marino di Trapani e di una generosa spolverata di pepe nero rigorosamente macinato al momento.

Soffriggere la pancetta di lardo tagliata a dadini, unendo poi i pezzi di coniglio, di aglio, qualche ramoscello di erba aromatica, la cipolla affettata, il bicchiere di vino rosso, che dovrà evaporare, i pomodorini, diluita in mezza tazza d’acqua.

Coprire e far cuocere per due ore circa. Cospargere di prezzemolo e, dopo un po’, servire in tavola il coniglio alla cacciatora ben caldo.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, come abbinamento, di accompagnare il coniglio alla cacciatora a un buon bicchiere di Contea di Sclafani Grillo.

Si tratta, in particolare, di un vino spumante dal colore giallo più o meno intenso dal profumo elegante fine e dal sapore strutturato e asciutto.

Temperatura di servizio fra i 6 e gli 8 gradi.

Conservazione

In contenitore chiuso ermeticamente, il coniglio alla cacciatora si conserva per un massimo di 2 giorni.