Agnello alla cacciatora

Agnello alla cacciatora
Home » Agnello alla cacciatora

L’agnello alla cacciatora è un secondo piatto tipico della cucina siciliana a base di agnello e di olive.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 4 persone
  • Tempo di preparazione: 10 minuti
  • Tempo di cottura: 45 minuti
  • Complessivamente: 55 minuti

Presentazione

L’agnello alla cacciatora è una ricetta peculiare della cucina siciliana, uno dei capisaldi della tradizione gastronomica dell’isola.

Si fa presto a dire agnello alla cacciatora, ma quale è la ricetta originale?

La risposta a questa domanda non esiste, poiché si tratta di una ricetta che presenta in ogni zona della Sicilia le sue proprie caratteristiche.

Si tratta di un secondo piatto davvero peculiare della storia gastronomica siciliana, una ricetta fortemente connessa all’Isola del Sole.

La carne di agnello è una carne ricca di sostanze nutrienti tra cui proteine, ferro, vitamina B12, zinco, selenio e niacina, e ha un basso contenuto calorico.

Oltre alla carne di agnello bastano pochi e semplici ingredienti, presenti quasi sempre in ogni dispensa, per preparare questo secondo piatto saporito e raffinato che conquista anche i palati più esigenti.

Non esitate e sperimentate anche voi l’agnello alla cacciatora seguendo la ricetta che vi proponiamo in questa pagina.

Se adorate i secondi piatti a base di carne ovina, fatevi invogliare dalle nostre proposte. Potrete navigare da una ricetta come l’agnello al sugo alla siciliana, a una ricetta come l’agnello in fricassea passando per il castrato con le patate.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare l’agnello alla cacciatora

Preparazione dell’agnello alla cacciatora

Per preparare uno squisito piatto di agnello alla cacciatora occorre innanzitutto rosolare l’agnello tagliato in pezzi in abbondante olio extravergine di oliva.

A parte preparare un trito con le foglioline di rosmarino e i due spicchi d’aglio, aggiungerlo quindi nella padella con la carne e far soffriggere il tutto a fiamma media per qualche minuto.

Sfumare adesso con il vino rosso alzando la fiamma e aggiungere poi i pomodori pelati provvedendo nel contempo ad allungare con un po’ di acqua calda.

Regolare quindi di sale e pepe nero, quest’ultimo rigorosamente macinato al momento per far sprigionare maggiormente l’aroma.

Lasciar cuocere il tutto per una mezz’oretta, poi aggiungere le olive e far cuocere per un ulteriore quarto d’ora o poco più fino a quando la carne risulterà comunque ben cotta.

Servire infine l’agnello alla cacciatora ben caldo in tavola per la consumazione.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, come abbinamento, di accompagnare l’agnello alla cacciatora a un buon bicchiere di Faro.

Si tratta, in particolare, di un un vino fermo dal colore rubino più o meno intenso al rosso mattone con l’invecchiamento, dal profumo delicato, etereo e persistente e dal sapore di medio corpo tipico e asciutto.

Questo vino delizioso va servito a una temperatura compresa generalmente fra i 16 e i 18 gradi dopo la decantazione.

Note per la conservazione

L’agnello alla cacciatora può essere conservato in frigorifero coperto in un contenitore ermetico al massimo per 2-3 giorni.