Agnello in fricassea

Agnello in fricassea
Home » Agnello in fricassea

L’agnello in fricassea è un secondo piatto tipico appartenente al patrimonio gastronomico siciliano a base di agnello e di pecorino.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 4 persone
  • Tempo di preparazione: 15 minuti
  • Tempo di cottura: 45 minuti
  • Complessivamente: 1 ora

Presentazione

Un secondo piatto così non lo avete mai provato: l’agnello in fricassea vi sbalordirà per il suo gioco di sapori e di consistenze.

Si tratta di un secondo piatto che potremmo davvero definire sontuoso dato il suo sapore forte ma delicato al tempo stesso.

Se vi piacciono i secondi piatti a base di carne ovina, non potete non sperimentare l’agnello in fricassea.

Dal nostro vasto archivio, oggi vi prospettiamo questa ricetta a base di agnello e pecorino siciliano.

La carne di agnello è ricca di sostanze nutritive tra cui proteine, ferro, vitamina B12, zinco, selenio e niacina, e ha un basso contenuto calorico.

Essa, inoltre è una delle carni meno allergizzanti e più digeribili.

Il pecorino siciliano è uno dei formaggi più antichi del mondo e viene considerato uno dei più buoni.

Si tratta di un formaggio a pasta dura, come dura è la sua crosta che presenta caratteristiche di oleosità e marcatura proveniente dai segni provocati dai canestri di giunco.

La stagionatura del pecorino siciliano può avvenire in quattro stadi che danno luogo a quattro sottospecie di pecorino differenti: la tuma (cioè il pecorino fresco), il primo sale (10 giorni), il secondo sale (45-90 giorni) e lo stagionato (4 mesi).

Sono questi ingredienti fenomenali, quasi delle vere e proprie icone della tradizione culinaria siciliana, a rendere l’agnello in fricassea un secondo piatto prelibato.

Divertitevi quindi a realizzare l’agnello in fricassea con i vostri bambini o con i vostri cari in genere, attenendovi passo passo alle istruzioni che vi presentiamo!

Se amate i secondi piatti a base di carne ovina, lasciatevi ispirare dalle nostre idee. Potrete navigare da una ricetta come le costolette di agnello impanate, a una ricetta come l’agnello al sugo alla siciliana passando per l’agnello in umido con le patate.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare l’agnello in fricassea

Preparazione dell’agnello in fricassea

Per preparare uno squisito piatto di agnello in fricassea occorre innanzitutto fare un soffritto con olio extravergine di oliva, aglio e cipolla tagliata sottile.

Far soffriggere a fiamma media per qualche minuto.

Unire a questo punto l’agnello e far rosolare a fiamma vivace rimestando spesso.

Sfumare con il vino bianco e regolare di sale e pepe nero, quest’ultimo rigorosamente macinato al momento per far sprigionare maggiormente l’aroma.

Abbassare adesso la fiamma e far cuocere per una mezz’oretta circa fino a quando la carne risulterà ben cotta.

Aggregare quindi le uova sbattute con il succo di limone e il pecorino siciliano stagionato.

Far cuocere per qualche momento ancora seguitando a mescolare il tutto e comunque fino a fare addensare l’uovo.

Servire infine l’agnello in fricassea ben caldo in tavola per la consumazione guarnendo il piatto con delle foglioline di prezzemolo.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, come abbinamento, di accompagnare l’agnello in fricassea a un buon bicchiere di Eloro Pachino Riserva.

Si tratta, in particolare, di un un vino fermo dal colore rosso rubino granata intenso con riflessi rosso mattone con l’invecchiamento dal profumo intenso muschiato e dal sapore asciutto di corpo tannico con retrogusto vellutato.

Questo vino delizioso va servito a una temperatura compresa generalmente fra i 16 e i 18 gradi dopo la decantazione.

Note per la conservazione

L’agnello in fricassea può essere conservato in frigorifero coperto in un contenitore ermetico al massimo per 2-3 giorni.