Involtini di pesce spada siciliani

Involtini di pesce spada
Home » Involtini di pesce spada siciliani

Gli involtini di pesce spada siciliani sono un secondo piatto tipico della tradizione culinaria messinese a base di pesce spada e di pecorino siciliano.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 6 persone
  • Tempo di preparazione: 20 minuti
  • Tempo di cottura: 20 minuti
  • Complessivamente: 40 minuti

Presentazione

Gli involtini di pesce spada siciliani sono un secondo piatto eccezionale, un’idea davvero originale per un piatto semplice e al tempo stesso sfizioso.

Il nostro consiglio è quello di prediligere sempre prodotti di qualità, magari comprando il cibo al mercato o dai vostri commercianti di fiducia.

Si tratta di un secondo piatto davvero peculiare della tradizione gastronomica siciliana, una ricetta che si caratterizza per la sua forte tipicità.

Se siete alla ricerca di un secondo piatto speciale da presentare per il pranzo della domenica o per una cena tra amici, questa ricetta è proprio ciò che fa al caso vostro.

Questi gustosi involtini si preparano con fettine di pesce spada tagliate sottili e con un ripieno dagli ingredienti semplici, ma piuttosto gustosi e propri del territorio siciliano, come ad esempio i capperi di Pantelleria e le olive.

Ma cosa sono gli involtini di pesce spada siciliani? Ci troviamo di fronte, per la precisione, a un sfizioso secondo piatto a base di pesce spada e di ottimo pecorino siciliano stagionato.

Il pesce spada è una specie ittica fra le più conosciute e diffuse, benché sia anche tra le più pregiate e costose, grazie alle carni particolarmente magre e gustose.

Da tempo immemore lo Stretto di Messina è la via prescelta dal pesce spada per approdare nelle acque più tiepide del Mar Ionio.

Di conseguenza, la sua pesca è molto attuata nelle acque dello Stretto e tante sono le ricette della cucina messinese e, più in generale, della cucina siciliana che lo vedono come protagonista.

Il pesce spada è un alimento molto proteico, caratterizzato da un grande valore biologico dei peptidi che ne compongono le carni.

Trattandosi di una specie ittica piuttosto magra, non fornisce molte quantità di energia e i pochi acidi grassi in essa contenuti sono principalmente di tipo polinsaturo essenziale del gruppo omega 3; la quantità di colesterolo è inoltre parecchio limitata.

Il pesce spada si commercializza generalmente fresco, e venduto a tranci. “‘U pisci spada è comu u porcu” dicono i pescatori, non si butta via niente.

E in effetti, in Sicilia, del pesce spada spesso si consuma ogni parte.

Il pecorino siciliano è uno dei formaggi più antichi del mondo e viene considerato uno dei più buoni.

Si tratta di un formaggio a pasta dura, come dura è la sua scorza che presenta caratteristiche di oleosità e marcatura proveniente dai segni causati dai canestri di giunco.

La stagionatura del pecorino siciliano può compiersi in quattro stadi che danno luogo a quattro sottospecie di pecorino diverse: la tuma (cioè il pecorino fresco), il primo sale (10 giorni), il secondo sale (45-90 giorni) e lo stagionato (4 mesi).

Il sapore delicato del pesce spada si abbina perfettamente con il sapore forte del pecorino siciliano contribuendo a rendere peculiare il carattere di questo secondo piatto.

Sono questi ingredienti unici a rendere gli involtini di pesce spada siciliani un secondo piatto prelibato.

Divertitevi quindi a realizzare gli involtini di pesce spada siciliani con i vostri bambini o con i vostri cari in genere, attenendovi passo passo alle istruzioni che vi presentiamo!

Se preferite i secondi piatti, lasciatevi invogliare dalle nostre proposte. Potrete spaziare da una ricetta come la frittata di piselli, a una ricetta come le sarde alla brace passando per l’agnello in fricassea.

Altre ricette gustose

Ingredienti

Preparazione

Per preparare gli squisiti involtini di pesce spada siciliani occorre innanzitutto amalgamare insieme il pangrattato, il pecorino, la polpa di pesce spada bollita, le olive e i capperi di Pantelleria tritati, il prezzemolo, la salsa di pomodoro, l’olio extravergine di oliva, il sale e il peperoncino.

Farcire adesso con questo impasto le fettine di pesce spada, arrotolarle e infilarle negli spiedini, alternando con foglie di alloro e spicchi di cipolla cruda.

Cuocere sulla brace e, a cottura ultimata, servire gli involtini di pesce spada siciliani ben caldi in tavola per la consumazione.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, come abbinamento, di accompagnare gli involtini di pesce spada siciliani a un buon bicchiere di Delia Nivolelli Grecanico.

Si tratta, in particolare, di un un vino fermo dal colore paglierino tenue con riflessi verdolini, dal profumo delicato fruttato tipico e dal sapore asciutto, armonico e fresco.

Temperatura di servizio generalmente fra i 10 e i 12 gradi.