Insalata pantesca

Insalata pantesca
Home » Insalata pantesca

L’insalata pantesca è un’insalata tipica di Pantelleria, ideale da servire in occasione delle allegre serate estive con amici e parenti.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 4 persone
  • Tempo di preparazione: 15m
  • Tempo di cottura: 25m
  • Complessivamente: 40m

Presentazione

L’insalata pantesca è una bella ricetta, ideale per portare in tavola un piatto saporito e colorato.

Questa pietanza arriva dalla zona del trapanese, dall’isola di Pantelleria in particolare.

La storia alimentare di questo territorio vanta molte preparazioni di questo tipo.

Se vi piacciono le insalate, non potete non sperimentare questa gustosa insalata pantesca dove il protagonista è il cappero di Pantelleria.

Il cappero è una pianta originaria dell’Asia, alquanto diffusa in Sicilia (specialmente nelle isole Eolie e per l’appunto nell’isola di Pantelleria) che cresce in terreni calcarei, scoscesi e asciutti.

Di questa pianta si utilizzano i bottoni floreali, dal particolare sapore fortemente aromatico ricchi di elementi utili per il nostro organismo come rame, magnesio, ferro e manganese oltre a vitamina A, vitamina C e vitamina E.

Gli ingredienti utilizzati si trovano quasi sempre in ogni dispensa e potete utilizzarli per preparare un’insalata succulenta e raffinata che conquista anche i palati più esigenti.

Non esitate e provate anche voi la ricetta dell’insalata pantesca che vi presentiamo in questa pagina e… buon appetito!

Se amate le insalate siciliane, fatevi stimolare dalle nostre idee. Potrete navigare da una ricetta come l’insalata di ortaggi al cartoccio, a una ricetta come l’insalata di lattuga e finocchi passando per l’insalata di riso e peperoni.

Altre ricette gustose

Ingredienti per preparare l’insalata pantesca

Preparazione dell’insalata pantesca

Per preparare l’insalata pantesca occorre innanzitutto lessare le patate, lasciarle raffreddare e tagliarle a tocchi.

Successivamente tagliare a fette la cipolla di Partanna, farla macerare con l’aceto e lasciarla da parte.

Tagliare quindi i pomodori a pezzi e porli in una grossa terrina unitamente alle olive snocciolate tagliate a pezzi, la tuma tagliata a dadini, i capperi di Pantelleria, le foglie di basilico spezzettate con le mani e l’origano.

Il passo successivo consiste nell’aggiungere le patate, le cipolle e il tonno sottolio sbriciolato.

Aggiustare di sale marino di Trapani e pepe nero macinato rigorosamente al momento e condire con olio extravergine di oliva.

Mescolare infine il tutto e far riposare in frigorifero fino al momento della consumazione in tavola.

Abbinamento

Abbinamento

Suggeriamo, come abbinamento, di accompagnare l’insalata pantesca a un buon bicchiere di Sambuca di Sicilia Rosso.

Si tratta, in particolare, di un un vino fermo dal colore rubino con riflessi granata, dal profumo vinoso tipico intenso e dal sapore corposo, vellutato e asciutto.

Come tutti i vini rossi di media struttura e tannicità, anche in questo caso la temperatura di servizio (che deve avvenire dopo la decantazione) è compresa generalmente fra i 16 e i 18 gradi.

Note per la conservazione

Per quel che concerne la conservazione, è possibile conservare l’insalata pantesca in frigorifero per un paio di giorni, coprendola con una terrina. E’ anche possibile la congelazione.